Quartiere di Porta Crucifera
  • Home
  • La città
  • La leggenda della Vera Croce

La Leggenda della Vera Croce

Il ciclo di affreschi con "Storie della Vera Croce" del pittore Piero della Francesca:

Nel 1447 la famiglia aretina Bacci affidò a Bicci di Lorenzo l'incarico di decorare la Cappella Maggiore della chiesa di San Francesco, allora sotto il loro patronato. Nel 1452, alla morte del pittore, erano stati dipinti, nella grande volta a crociera, soltanto i quattro Evangelisti, il prospetto dell’arco trionfale con il Giudizio Universale e due Dottori della Chiesa nell’intradosso dell’arco. Piero della Francesca ha proseguito i lavori, iniziando dalla parte interrotta. Il tema del ciclo è tratto dalla Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine. Come risulta da un documento notarile, i lavori, interrotti negli anni 1458-1459, risultano terminati nel 1466. Gli affreschi sono posti sulle pareti laterali su tre livelli e sul fondo sempre in tre livelli; Piero non si cura dell'andamento cronologico ma crea rispondenze simmetriche fra i tipi di scene dipinte, in alto sia nella parete sinistra che in quella di destra c'è una scena all'aperto, nel registro mediano una scena di corte, e in fondo una scena di battaglia.

episodi storia della Croce

Adamo sta per morire, ed è infatti accasciato sulla destra , con l'anziana Eva alle sue spalle.
Suo figlio Seth riceve dall'arcangelo Michele (sullo sfondo) il germoglio dell'Albero della Conoscenza, che poi mette (scena centrale) in bocca al padre morto.
Dall'Albero, che visse fino ai tempi di Salomone, nascerà il legno per la Croce di Cristo.

I° episodio: Adamo morente e Seth incontra l'arcangelo Michele I° episodio: Adamo morente e Seth incontra l'arcangelo Michele

La Regina di Saba, attraversando un ponte, riconosce in una trave il legno dell'albero della Conoscenza e si inginocchia ad adorarlo.
Nella parte destra, in un interno, la Regina si incontra con re Salomone, davanti al quale si inchina in segno di sottomissione.

La regina di Saba si inginocchia davanti al legno della croce e Incontro tra Salomone e la regina di Saba II° episodio: La regina di Saba si inginocchia davanti al legno della croce e Incontro tra Salomone e la regina di Saba

La trave riconosciuta dalla Regina di Saba viene sollevata, per essere sepolta su ordine di Salomone

III° episodio: Innalzamento del LegnoIII° episodio: Innalzamento del Legno

Dio, dall'alto dei cieli, invia l'Angelo e lo Spirito Santo per annunciare a Maria l'incarnazione di Cristo nel suo grembo, che ella accetta con un gesto, facendo avverare le Sacre Scritture.

annunciazioneIV° episodio: Annunciazione

Un angelo porta in sogno a Costantino, addormentato nella sua tenda di notte, la rivelazione della Croce e della vittoria su Massenzio a patto della sua conversione.
L'Angelo gli porta una minuscola croce, simbolo dell'In hoc signo vinces.

V° episodio: Il sogno di Costantino V° episodio: Il sogno di Costantino

Battaglia di Ponte Milvio (312): Costantino mostra la Croce agli avversari, che si ritirano sconfitti.

VI° episodio: Vittoria di Costantino su Massenzio a ponte MilvioVI° episodio: Vittoria di Costantino su Massenzio a ponte Milvio

La Croce, dopo la morte di Cristo, è stata sepolta e solo un ebreo di nome Giuda è a conoscenza di dove si trovi.
Per obbligarlo a parlare Elena lo fa calare in un pozzo, lasciandolo lì dentro fino a quando sarà disposto a parlare.
La scena mostra i funzionari che lo tirano fuori in malo modo.

 VII° episodio: Tortura dell'ebreo Giuda nel pozzo VII° episodio: Tortura dell'ebreo Giuda nel pozzo

Elena ha ritrovato la croce di Gesù e quelle dei due ladroni.
Non riuscendo a capire quale possa essere quella su cui fu inchiodato Cristo, Elena le fa esporre tutte e tre sopra il cadavere di un giovane appena defunto, che risorge miracolosamente allorché viene a contatto con la sacra reliquia.
A quel punto Elena e il suo seguito si inginocchiano in adorazione.

VIII° episodio: Disseppellimento delle croci e prova della vera CroceVIII° episodio: Disseppellimento delle croci e prova della vera Croce

Cosroè II, re persiano della dinastia sasanide, conquista Gerusalemme e ruba la Vera Croce.
A fianco della sacra reliquia e del gallo si fa adorare come una divinità (edicola nella parte destra), ma i cristiani, comandati dal re bizantino Eraclio, lo fanno prigioniero dopo averne sconfitto l'esercito nella Battaglia di Ninive (dicembre 627) - nella quale muore uno dei suoi figli - e lo fanno decapitare (gennaio 628).

IX° episodio: Disfatta e decapitazione di Cosroe IX° episodio: Disfatta e decapitazione di Cosroe - La battaglia di Eraclio e Cosroe

Eraclio, dopo la riconquista della Croce, la riporta a Gerusalemme in un pellegrinaggio che fa scalzo come Cristo sulla strada del Golgota.
Fedeli accorrono dalla città e si inginocchiano davanti alla sacra reliquia.

X° episodio: Il ritorno della Croce a Gerusalemme - L'esaltazioneX° episodio: Il ritorno della Croce a Gerusalemme - L'esaltazione

Il Profeta Ezechiele e il Profeta Geremia

XI° e XII° riquadri: Due profetiXI° e XII° riquadri: Due profeti