Quartiere di Porta Crucifera
  • Home
  • Le bellezze di Arezzo
  • Fraternita dei Laici

Fraternita dei Laici

frate1Armonico innesto di stile rinascimentale sul gotico, l'edificio sorge sul lato Nord Ovest di Piazza Grande a fianco del posteriore Palazzo del Tribunale.

Fu fatto erigere nella seconda metà del Trecento (ma portato a completamento solo un secolo più tardi) dalla Fraternita dei Laici, antica istituzione cittadina di assistenza e beneficenza, che ne fece la sede del suo supremo Magistrato.

Presero parte all'opera, in epoche successive, Spinello Aretino, Bernardo Rossellino e Giorgio Vasari. Alla fine del Settecento l'edificio divenne sede della Ruota Civile: destinazione che mantiene tuttora, ospitando gli uffici del Tribunale e della Procura della Repubblica. 

frate2Nella lunetta della facciata, sopra il pregevole portale Cristo in pietà tra la Madonna e S. Giovanni, affresco staccato di Spinello Aretino (1395), attorniato da statue del Rossellino e dal bassorilievo della Madonna de l la Misericordia.

Il campanile a vela, realizzato a metà del Cinquecento assieme al coronamento (oggetti di un recente restauro), ospita uno dei più antichi orologi ancora in funzione, opera di Felice da Fossato (1552), che indica le ore, i giorni e le fasi lunari.

orologio