Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

  • Home
  • Aretino
  • il vernacolo dei botoli ringhiosi
  • Vocabolario Aretino
    • A bono
      Senz'altro, sicuramente, proprio cosi
    • A buzzeffe
      Abbondantemente - A bizzeffe
    • A fine forza
      Totalmente, in tutto per tutto
    • A le quattro a le tre
      Spesso
    • A l'ultemo
      Alla fine
    • A menadito
      Conoscere molto bene
    • A pipa de cocco
      la cosa giusta nel momento giusto
    • A roccio
      Con impeto travolgente, senza alcun garbo
    • A runculino
      Con una traiettoria parabolica, come la linea del falcetto
    • A tonfo
      In modo repentino velocemente
    • A tutta randa
      Al massimo della velocita «dal linguaggio marinaresco»
    • Abadare
      Badare - Avere cura - anche Trattenersi
    • Abarcare
      Ammassare
    • Abranculito
      Aggranchito, rattrappito o intirizzito
    • Abrustulire e Abrusticare
      Abbrustolire - Tostare - Abbronzare
    • Acappare
      Scegliere
    • Acattino
      Chi chiede insistentemente qualcosa
    • Accipresso
      Cipresso
    • Aciaccamerde
      Piedi piatti
    • Aciaccare
      Pestare
    • Acosto
      Privilegio «Senza acosti un saresti arivato 'n do se arivo» - pl. Acosti. - anche Accostato ovvero avvicinato
    • Acquarello
      Vinello bevanda fatta di acqua messa sulle vinacce
    • Adepanare
      Dipanare - Aggomitolare
    • Adoppare
      Nascondersi, Mettersi dietro
    • Aella
      Averla
    • Afatare
      Dotare di poteri particolari con la magia «s'i' potessi trover una 'ndovina che m'afatasse dal chepo a le piante»
    • Affluenza
      Influenza
    • Afrore
      Sapore aspro, d'acerbo, anche cattivo e forte odore
    • Agararsi
      Mettersi in competizione, fare la gara
    • Aggrappolarsi
      Arrampicarsi
    • Aggraticciarsi
      Avvinghiarsi, persone che lottano, o che si abbracciano con passione
    • Aggrovicciolare
      Aggrovigliare
    • Aghiassare, Adiassare
      Mettere contro
    • Aglia
      Ala, intesa per i volatili
    • Aguattare
      Aquattare, nascondere, celare. rifl. accucciarsi
    • Aguluppare
      Avvolgere
    • Agumincere
      Iniziare
    • Aivo
      Avevo
    • Alappare
      Impastare la bocca, importunare, asfissiare
    • Alarverscio
      Arrovescio
    • Alazzito -Allazzito
      Stanco indebolito
    • Albestro
      Strano che non agisce in modo logico, Pazzerello, Stravagante
    • Albistrirsi
      Incollerirsi, Infuriarsi
    • Allumare
      Inquadrare, l'ho allumato subito
    • Alo e Aloe
      Andiamo, una delle espressioni piu tipiche di noi aretini: «alo si va?» anche Suvvia!
    • Alupato
      Per allupato, avere dei desideri smodati m'alupato che sei!
    • Amandela
      Mandorla
    • Amatupire
      Stordire con le chiacchere, ammaccare, pestare, s'o tutto amatupito!
    • Amiccare
      Accennare
    • Amirare
      Guardare
    • Ammurvidire
      Ammorbidire
    • Amoscire
      Divenire moscio
    • Andarebbi
      Condizionale di andrei, futuro Andare
    • Andia
      per vada e Andette per ando
    • Andiedi
      Andai. Passato di andare. «andiedi a piedi fino al Domo» (andai a piedi fino al Duomo)
    • Aneghere
      «i denti» La sensazione che si prova quando si mangia qualcosa di aspro e di agro m'anega i denti
    • Aniscondere
      Nascondere
    • Annema
      Anima
    • Annemale
      Animale
    • Anoioso
      Noioso
    • Ansento
      Insegnato
    • Anteso
      Sentito, capito
    • Antrisa
      Miscuglio
    • Apaiasse
      Appaiarsi
    • Apaligginato o Apalugginato
      Assonnato
    • Apalligginarsi o Apalugginasse
      Appisolarsi
    • Apanecheto
      Apanicato, quando si ha la pelle d'oca per il freddo, o per forti emozioni
    • Apatocchiato
      Assonnato, come Apaligginato
    • Apert' e chiuso
      Operato e rimandato a casa a morire
    • Apicciare
      Accendere
    • Apittare
      Cambiare soldi spiccioli con monete grosse, «me le da apitte per favore?»
    • Apocare
      Diminuire
    • Apparlere, Apparlanne
      Riparlare, riparlarne
    • Aprodere
      Accantonare, spostare da una parte
    • Aprodete
      Mettiti da parte
    • Apunto
      Appena, da poco
    • Ar
      Prefisso usato nei verbi al posto del (ri)
    • Aradio
      Maschile per «radio» femminile «l'aradio ha ditto» «il mi aradio»
    • Arbere
      Ribere, si usa per trattenere qualcuno: un do' ve? 'spetta che s'arbeve!
    • Arcacciare
      Vomitare
    • Arcattapoveri
      L'autobus di citta, da noi la corriera «per l'aretino verace, i signori non la usano»
    • Arcattare
      Raccattare
    • Arcerchere
      Ricercare
    • Arcipresso
      Cipresso
    • Arcontere
      Raccontare
    • Arcuminciare
      Ricominciare
    • Ardire
      Ridire
    • Ardoppasse
      Nascondersi dietro qualcosa
    • Arducere
      Ridurre a
    • Aregge l'annema co denti
      Dicesi di persona che ha grossi problemi di salute o sta per morire di li a poco «Come sta 'l tu' babo? Parino, ormai c'ha poco. Aregge l'annema co' denti»
    • Areggere
      Sostenere
    • Arfere
      Fare di nuovo
    • Argiochere
      Rigiocare
    • Argomitare
      Rivomitare
    • Argugliuto
      Arrogante
    • Arguvire
      Farcela - Riparare - Riuscire a stare al passo, accudire tante faccende normalmente si usa la negazione «unn'arguvisco»
    • Arintufere
      Infilare di nuovo, inzuppare di nuovo
    • Aritini
      Per Aretini
    • Arivo
      Arrivato, espressione di chi non ce la fa piu «so' bel ch'arivo!»
    • Arizzasse, Arizzare
      Rizzarsi rizzare
    • Arleccasse
      Ripulirsi, vestirsi al meglio delle possibilita
    • Armasto
      Rimasto
    • Armani
      Rimani
    • Armentare
      Rammentare
    • Armentovere
      Nominare di nuovo
    • Armettere
      Rimettere, spuntare di nuovo
    • Armuginere
      Rimuginare
    • Arnuto, Arvenuto
      Rivenuto
    • Arocciare
      Colpire di striscio, Investire con l'auto «l'ha arocciato una macchina!» Arocciolare. «m'aroccio le maniche!». Da «Roccio» rotolo
    • Arporre
      Riporre
    • Arsettare
      Rassettare, mettere in ordine
    • Arsumiglio
      Fotografia, ritratto
    • Arucinarsi
      Strofinarsi a qualcuno
    • Arustire
      Arrostire
    • Artonfa
      Esclamazione verso persona che reitera un comportamento sbagliato (rifallo) «Artonfa! Te l'aivo ditto che unn'era da fere!»
    • Arvedere
      Rivedere
    • Arvercio
      All'arrovescio. Verbo «t'arvercio de schiaffi» (ti riempio di schiaffi che ti faccio voltare)
    • Arvinire
      Ritornare, tornare indietro
    • Arvisolare
      Ritornare in vita, riaversi da uno svenimento
    • Asellare
      Annoiare con stupidaggini, discorsi lunghi e inutili
    • Asitare
      Sitare, emettere odore sgradevole
    • Ategnere
      Attingere
    • Ava
      Aveva
    • Avellare
      Asfissiare. Persona che «avella» ovvero che insiste
    • Aventare
      Scagliare - Arrivare con un lancio
    • Avettare
      Superare l'ostacolo I tu' polli sono avetti nel mi' campo: si ce l'artovo li spenno tutti!
    • Aviere
      Avviare
    • Avviligione
      Languore di stomaco
    • Azzittare
      Azzittire
    • Barcile
      Palo del pagliaio
    • Barullare
      Ruzzolare
    • Basilleco
      Basilico
    • Baturlare
      Rimbombo dei tuoni, bagliore dei lampi
    • Beccamorto
      Becchino
    • Becio
      Bacio
    • Beffania
      Epifania
    • Belche
      Gia «l'ho belche fatto»
    • Bell' e composto
      Persona prossima alla morte, gia immobile
    • Berciare
      Urlare
    • Bercio
      Strillo, grido sguaiato: di protesta, di rabbia
    • Berignolo
      Torrentello di scarico, fognatura a cielo aperto
    • Beschia
      Bestia
    • Beuta
      Per bevuta
    • Biccico
      Angolo della tovaglia, del fazzoletto, del lenzuolo
    • Biccicucca
      Bicocca - Piccolo castello o casolare in cima ai monti
    • Biccigongolo
      Colpo di un dito che scocchi sotto un'altro dito
    • Bicioccolo
      Bernoccolo
    • Biduino
      Persona rozza, di vedute ristrette (beduino)
    • Bietta
      Pezzetto di legno o di altra materia a forma di conio, Ciocca di capelli
    • Bighino
      Piccino
    • Bilico
      Ombelico
    • Billarini
      Tacchini «potete vire disse Chiavirino al treno doppo ch'ebbe cavo i billarini dal binerio». Anche ragazzotti (vedi Cittini)
    • Billo
      Tacchino
    • Birbonaio
      Confusione
    • Birignoccolo
      Bernoccolo
    • Bischero
      (bischeraccio, bischerata) Stupido incapace
    • Bisgianguela
      Altalena Vb. Altalenare
    • Biuto
      Bevuto verbo bere
    • Biuto
      Ammattito - «s'e biuto nel capo»
    • Bobo
      Insetto - Ad Arezzo anche l'Orco. Il bobo o bobonero e usato anche per impaurire i bimbi
    • Bobolino
      Fare capolino
    • Boccalone
      Persona che ama chiacchierare e polemizzare
    • Bofice
      Cosa grossa
    • Boglio
      Uovo andato a male
    • Boleto
      Fungo - Persona con le guance rossastre
    • Bona
      Modo confidenziale per salutare
    • Boncittino
      Personaggio che (dicevano) salvava le rane dall'annegamento
    • Boncitto
      Persona adulta di buon carattere
    • Bordare
      Percuotere, picchiare
    • Bordellotto
      Ragazzotto vispo
    • Bottega
      Patta dei pantaloni «O nonno, c'hai la bottega aperta!»
    • Bragia
      Brace
    • Brancicare
      Mettere le mani addosso a qualcuno o a qualcosa in modo inopportuno
    • Bregliecare
      Indugiare - trattenersi inutilmente
    • Bregliecone
      Colui che breglieca
    • Briccecare
      Trattenersi inutilmente, lo stesso che bregliecare
    • Briccica
      Inezia. Spesso usato come soprannome
    • Briccicare
      Occuparsi di cose di poca importanza, perder tempo
    • Brice
      "(Bricia) Castagne, anche organo genitale femminile ""Bricia"""
    • Briciolo
      Piccolo foruncolo
    • Brindello
      Brandello di stoffa, o carne - Lembo strappato
    • Brinzellone
      Fannullone - Sciocco
    • Broccione
      Disordinato
    • Brocco
      Stecco
    • Brollone
      Acquazzone
    • Broncico
      Qualcuno che vale poco, doppo tanto ha trovo un broncico de marito
    • Bronco o bronchio
      "Persona che ha la mano storpia o comunque che non piu usare e spesso detto a chi gli cade continuamente qualcosa di mano"
    • Broncone
      Pezzo di ramo spezzato, usato per dileggio indicando l'incapacita di colui che e privo di un arto «S'e proprio un broncone!»
    • Brucolo
      Brufolo
    • Brusichio
      Brusio
    • Bucchio
      Un ciuffo «Gn'ha strappato 'n bucchio de capegli!» «un bucchio de lana»
    • Buco de traverso
      Essere maldisposto «O che te se' svegliato col buco de traverso?»
    • Buco ritto
      Oziare «Moveteve! Che state lie a buco ritto a guarda la televisione?». Piegato a novanta gradi
    • Buco torto
      Malvolentieri «Ando via a buco torto»
    • Budello
      Voce offensiva verso persona da disprezzare
    • Budriolo
      Budello, soprattutto donna abnormemente grassa
    • Bufare
      Nevicare
    • Buggiulucco
      Portare qualcuno, qualcosa sulle spalle
    • Bugi
      Zitto, non dirlo a nessuno
    • Buldrigona
      Persona o donna sciatta e disordinata
    • Bullino
      Bilia, bollino, pallina. Gioco da bambini di vari materiali, solitamente vetro.
    • Bulugnino
      Trifoglio
    • Bumbare
      Modo di bere
    • Bumbo
      Modo con il quale i bimbi chiedono da bere
    • Buratto
      Bersaglio girevole, mezza figura di Moro che i cavalieri devono colpire, nella giostra del Saracino Inoltre ha il senso di bruttezza «e brutto quano'l buratto»
    • Busalone
      Calabrone
    • Busicone
      Uomo ingrato
    • Butelasse
      rotolarsi per terra
    • Buttino
      Pozzo nero, voce spregiativa per una persona «quella citta e un buttino» «quella ragazza e brutta»
    • Buttulicchio
      Girino, piccola rana
    • Cacaccioli
      Pallottoline di carta masticata oppure a forma di cono (per gioco venivano tirate con elastici e cerbottane)
    • Cacamme
      Tutto fondoschiena
    • Cacasentenze
      Sputasentenze
    • Cacchioni
      Spuntoni delle penne
    • Cacina
      Meschina al femminile «hai fatto una figura cacina»
    • Cacio
      Formaggio
    • Cacona
      Paura
    • Caggere
      Forma antica di cadere
    • Caione
      Porcheria, ragazza molto brutta
    • Calcagnolo
      Calcagno
    • Caldare
      Scoprire, «ero li co' la su citta el su babo me caldo»
    • Calia
      Persona noiosa, che fa storie
    • Callare
      Diminuire
    • Caluvia
      Favilla, scintilla di fuoco
    • Calzinotto
      Calzino
    • Calzo
      Zeppa, pezzetto di legno per calzare mobili che dondolano
    • Cami
      I camion
    • Cammarilla
      Tresca, accordo nascosto
    • Can guasto
      Persona con handicap motorio «Va via che sembra 'n can guasto»
    • Candepela
      Edera
    • Cannata
      Grossa batosta, soprattutto economica! «M'ha dato el conto Madonna che cannata!»
    • Canterano
      "Cassettone mobile di legno fornito di ""cantere"" cassetti piuttosto grandi per la biancheria"
    • Canto
      Angolo formato da due muri, si usa per denominare alcuni punti della citta
    • Cantone
      L'angolo del focolare
    • Canzonarie
      Prese di giro, derisioni
    • Capegli
      Capelli
    • Capera
      Capra
    • Capirotti
      Arance di buon sapore, ma con una parte da buttare perche marcita, spesso tolta da chi le vendeva a basso prezzo
    • Capitondolo
      Capitombolo
    • Capitoni
      Alari del focolare
    • Capone
      Chi ha la testa grossa, persona testarda
    • Carabattole
      Masserizie, oggetti di poco valore
    • Caratello
      Piccolo barilotto di legno
    • Carbunina
      Antitarme, naftalina venduta a scaglie
    • Carcare
      Caricare
    • Carcioffo
      Carciofo
    • Caristia
      Carestia
    • Castrone
      Uomo buono a nulla
    • Catello
      Oggetto di qualita infima, che si rompe subito (es: un orologio da polso o un motorino)
    • Caterva
      Grande quantita. Parecchio, molto
    • Catorcio
      Chiavistello, persona o cosa ridotta male
    • Cavallone
      Grossa onda nel mare
    • Cavo
      Contrazione di cavato, tolto
    • Cavolella
      Qualita di cavolo poco pregiata anche per la testa di un uomo con calvizie incipiente
    • Cazzabubbolo
      Persona sciocca, di poco conto Anche per, qualsiasi ammennicolo, soprattutto quando non funziona bene «Dove se'nfila 'sto cazzabubbolo?»
    • Ce
      "Pronome usato al posto di ci ""ce piace""!"
    • Cecce A
      Mettersi a sedere
    • Cecia
      Scaldaletto a brace
    • Cenciata
      "Grossa sconfitta al gioco, carte o altro «gli ho dato una cenciata»"
    • Cendara
      Cenere
    • Cerbo
      Acerbo
    • Checio
      Cacio
    • Cheje
      Che - aggiungere una lettera o una sillaba e molto comune «meje, teje»
    • Chiappare
      Acchiappare, prendere
    • Chiappino
      Era un gioco dei bambini che si rincorrevano per acchiapparsi
    • Chiattita
      Dormita
    • Chiavica
      "Fogna. Per gli aretini era anche un modo molto usato per indicare il punto del Corso, allora Borgo Maestro che s'incrocia con via Garibaldi nei pressi del bar"
    • Chicco
      Caramella infilata in un bastoncino
    • Chinchesia
      Chiunque
    • Chiocchino
      (Fare) marinare la scuola
    • Chiocco
      Botta, colpo
    • Chiorba
      Testa grossa «Ha una chiorba che unn la regge»
    • Chiorbone
      Testone, lento a capire
    • Chiorochiochio
      Voce a chioccia
    • Chiuvelle
      Nessuno (di quelli che vorresti) «chi c'era? chiuvelle!»
    • Chjocco
      Botta
    • Chjocheno
      Stupido, credulone
    • Chiocquelo
      Sasso, ghiaia grossa (anche ghiavottolo) ciottolo «s'e duro quant'en chiocquelo!»
    • Chiotto
      Accucciato o chino. Di soppiatto «chiotto chiotto»
    • Cicala
      Organo genitale femminile
    • Ciaccia
      Focaccia
    • Ciacciare
      Impicciarsi, curiosare
    • Ciancia
      Moina, complimento
    • Ciancioso
      Chi fa o riceve moine
    • Cianfo A
      A volonta
    • Cibeca
      Chiaccherona, buona anulla, (usato solo al femminile)
    • Cidrone
      Cetriolo o personta stolta «se 'n cidrone»
    • Cignare
      Battere con la cintura «Fa'l bravo, sinno te cigno!»
    • Cignata
      Urto fortissimo, batosta «Ha battuto 'na cignata co la machina!»
    • Cignolino
      Cinturino dell'orologio
    • Cilacca
      Botta, colpo sonoro, ceffone
    • Cimbanella
      (Andare in) essere brillo, smoderatamente euforico
    • Cimiccare
      Accennare. Fare occhiolino
    • Cimicco
      L'occhiolino
    • Cinnitoio
      Mattarello
    • Ciomba
      Ammaccatura. Avvallamento in un metallo o anche nella testa o nel corpo.
    • Ciombare
      Ammaccare. Picchiare.
    • Citrose
      Ritrose, capelli ribelli al pettine
    • Cittino
      Diminutivo di citto
    • Citto/a
      Ragazzo/a, per un'aretino questa parola vale quanto Alo
    • Ciufelo
      Zufolo
    • Ciundriona, Ciundriana
      Persona o donna molto trascurata nel vestire
    • Coccomero
      Per cocomero
    • Codirone
      Il coccige dell'uomo
    • Cogliombero
      Coglione (in modo elegante)
    • Coglione
      "Persona che, per carattere, non capisce molto, ma anche detto a chi lo fa di proposito «Sta firmino, 'n fere 'l coglione!»"
    • Coltrone
      Coperta pesante invernale
    • Commedo
      Comodo
    • Compagno
      Uguale
    • Compicciare
      Lavorare senza conclidere
    • Com'un pollo cieco
      Avere tutte le attenzioni per vivere nell'agio e nel benessere «sto com'un pollo cieco»
    • Concio
      Conciato. Detto a persona in stato disastroso per vari motivi. Anche letame
    • Condire
      E' anche picchiare «se te chiappo te condisco io»
    • Costassu, Costaggiu
      "Termine piu specifico di ""codesto"" per indicare anche la locazione in alto o in basso"
    • Costi, Costa
      "Termine piu specifico di ""codesto"" per indicare anche la locazione (vicino a te) oppure (vicino a te lontano da me)"
    • Covaccioni
      Seduto sulle calcagna, accovacciato
    • Cristjeno
      Persona in generale
    • Crognelo, de
      duro come il legno di Crognolo «se de crognelo»
    • Crostello
      Un pezzetto di crosta di una fetta di pane indurito
    • Cucchiumare
      Sistemare, conciare per le feste, o, prendere in giro
    • Cuccumeggia
      Reverenziale
    • Cuccumelle
      Moine
    • Cudenna
      Cotenna, cotica, pelle del maiale
    • Cudirone
      Osso sacro.
    • Culaccio
      Il fondo di bicchieri, bottiglie, ecc
    • Culino
      Arnese per filtrare liquidi
    • Cumbrugliume
      Crepuscolo
    • Cunigliolo
      Coniglio
    • Cunumia
      Economia
    • Cuprino
      Sfida a chi ne ha di piu «vu fere a cuprino?»
    • Curdillina Camiciola
      Inciucio. Intesa tra piu giocatori per far perdere qualche compagno e poi dividere
    • Curire
      Correre
    • Cusi
      Cosi
    • Cuzzi cuzzi
      "Espressione usata in famiglia, quando i bambini hanno la tosse, quasi per guarirla"
    • De
      (prep) per di, «de che parlevi?»
    • De Catti
      Di grazia, grazie a Dio, per fortuna
    • Del paro
      In egual misura
    • Deto (el)
      Il dito
    • Diaccio
      Ghiaccio
    • Diacere
      Stare coricati
    • Diassare
      Mettere contro, (di solito un cane). Anche Ghiassare
    • Diciveno
      Dicevano
    • Dilinguente
      Delinquente
    • Dilungheria
      Lungaggine
    • Dirazzare
      Qualcuno che si allontana dalle abitudini della propria famiglia o del gruppo cui appartiene
    • Disenere
      Pranzare
    • Ditarino
      Ditino
    • Ditto
      Detto
    • Diusilla
      Discorso lungo
    • Doa
      Due
    • Dolco
      Tempo mite, vento caldo
    • Domenneca
      Domenica
    • Domo
      Duomo
    • Donqua
      Dunque
    • Doppo
      Molto usato per dopo, anche ironico «ho pescato trenta trote ... Doppo!»
    • Drento
      Dentro, all'interno.
    • Dringolare
      Dondolare
    • Drucchiare
      Strusciare con forza, Drusciare (senza violenza) Druscione (con effetti meno forti)
    • Druscione
      Colpo dato con la mano per disgrazia o per cattiveria, minaccia: «te do un druscione». Anche scivolare per terra
    • Du', Dua
      Due, «me de du' fichi?» «Me n'ha dati dua de numero!»
    • Dugento
      Per duecento, usatissimo
    • Duino
      Soldo di scarso valore
    • Durmire
      Dormire
    • E
      "In diverse parole e utlizzata al posto della i ""disiderio, billino"""
    • E 'n fiasco d'olio
      "Aggiunta ironica ad una richiesta esosa (""Siee 'n fiasco d'olio!"" sta per ""Non ti sembra d'avere esagerato con le tue richieste?"")"
    • E'
      "Per hai ""e visto ma bello""?"
    • E'ceno
      Acino
    • Educanza
      Educazione
    • Ego
      Ago
    • El
      In cambio dell'articolo il
    • E'mo
      Abbiamo
    • E'nno
      Per sono, essi, enno a chesa
    • Ennino
      "Forma di compatimento, ""ennino ch'e fatto""? - Poveretto cosa e successo?"
    • Entrone
      Androne
    • Eppu
      Poi
    • Erbucce
      Cose inutili
    • Eremo
      Eravamo
    • Eria
      Aria
    • Erino
      Erano
    • Ete
      Avete
    • essi
      imperativo Sii: «essi furbo!» «Essi bono!» - sii furbo! Sii bravo!
    • Facenda
      Faccenda. Usato anche come soprannome «il facenda» ovvero quello sempre affaccendato
    • Fadiga
      Fatica
    • Fanfaluca
      Leggero frammento di carta bruciata che si leva in aria, anche fandonia, sciocchezza
    • Fanfano
      Armeggione, chiaccherone
    • Farfallone
      Poco attendibile
    • Fe dda gobbo
      Fare il finto tonto
    • Febbra
      Febbre
    • Fere
      Fare
    • Fere conto
      Aver deciso, considerare
    • Fichi
      Fare moine prima di accettare qualcosa, fare i leziosi «quanti fichi fai»
    • Ficoso
      Individuo smorfioso, uggioso
    • Filarino
      "Una ""storia"" fra ragazzi"
    • Financo
      Fino a che
    • Firmino
      Fermino, «aloe sta firmino!»
    • Fischio, fiera del
      Fiera del fischio, quella della SS Annunziata il 25 marzo: c'erano fiori e oggetti vari ma soprattutto il permesso di usare fischi metallici per fare chiasso e dar fastidio alle ragazze, veniva usato anche lo Yo-yo una piccola rotella legata ad uno spago, con cui venivano colpite le gambe delle ragazze, che nonostante tutto erano sempre presenti alla fiera del fischio
    • Fistiare
      Fischiare
    • Fittumaio
      Insieme moto denso di persone, piante
    • Fora
      Fuori
    • Fostacchia
      Pozzanghera
    • Frignone
      Piagnucolone
    • Frizzire
      Arrabbiarsi
    • Frucinamento
      Fare la corte
    • Fruntino
      Colpo dato sulla fronte col palmo della mano
    • Fulminante
      Fiammifero di legno
    • Fumaraglia Fumaraia
      Fumo in gran quantita
    • Furcina
      Forchetta
    • Fusato
      Fosso
    • Futtio
      Molto
    • Gabbana
      Specie di cappotto molto ampio
    • Gabina
      Cabina. Unione tra gabinetto e cabina
    • Gagghio
      Caglio
    • Galinaio
      Pollaio
    • Galloppola, Galloppela
      Sporgenza ossea in prossimita delle caviglie
    • Gambetta
      Per Sgambetto
    • Ganascia
      Mandibola pronunziata
    • Ganascione
      Colpo forte dato con la mano nella mandibola
    • Ganzo
      Fidanzato, amante. Cosa ammirevole (in questo caso anche Ganzifero)
    • Gargalozzo
      Gola gozzo
    • Garganella
      (Bere a) Modo di bere lasciando cadere il liquido in bocca dall'alto
    • Garganella
      Bere a garganella, a doccia dalla bottiglia senza appoggiare le labbra
    • Gargarozzo
      Esofago o canna della gola dalla quale respiriamo
    • Gattoni
      Carponi
    • Gattuso
      Abbrutito, emarginato (dal bizantino katousos= quello che sta sotto, cioe sotto terra, nelle prigioni)
    • Gaucchio
      Fagottino
    • Genga
      Donna sciatta
    • Ghiacere
      Giacere
    • Ghiacere
      Stare coricati
    • Ghiavolo
      Diavolo
    • Ghiavottolo
      Sasso un po grosso
    • Ghingheri
      (essere in) Elegante
    • Ghiozzo
      uomo ottuso, rozzo
    • Ghjuttizia
      Ghiottoneria
    • Giocolante
      Saltimbanco
    • Giollo
      Scemo, ritardato
    • Gionto
      Giunto
    • Giovarsi
      Fare uso di qualcosa senza provare nausea o schifo «se te ne giovi puoi berci anche tu in questo bicchiere»
    • Giubba
      Giacca per uomo, voltare partito, cambiare idea «sei un volta giubbe!» come volta-gabbana
    • Giubbata
      Una notevole quantita, in particolare nel senso meteorologico «Ho preso 'na giubbata d'acqua!»
    • Giuccamatta
      Strana, pazzerella
    • Giuppersue
      Piu o meno
    • Gnagnera
      Lamento eccessivo
    • Gnana
      Lagna
    • Gnarae
      Bisognera
    • Gnavolare
      Miagolare
    • Gnene
      Gliene, «'gnene ho ditto!» (gliel'ho detto!)
    • Gnicche
      Tipo infido e losco (dal nome del famoso brigante) «C'ha 'na faccia da Gnicche che me piace poco!»
    • Gnudo
      Nudo
    • Gnuttelo
      Pipistrello
    • Gobbi
      Cardi
    • Gobbo
      Il fante delle carte da gioco
    • Goio
      Stupido incapace (Anche bischero)
    • Governere
      Dar da mangiare. Solitamente usato per gli animali «governere i polli»
    • Graffiacristi
      Persona dalla religiosita ostentata, sempre a carezzare statue
    • Grattino
      Chi di solito ruba o tenta di rubare al gioco
    • Greppo
      Fianco del fosso
    • Griccia
      (Fare la) Bambino che sta per piangere, Gricciarsi, impermalirsi
    • Grispignolo
      Erba che si mangia mischiandola all'insalata
    • Groppone
      Schiena di una persona
    • Grullo
      Stupidotto (Anche bischero)
    • Guaderno
      Quaderno
    • Guadrinaio
      Riccone
    • Guadrini
      Quattrini
    • Gualdrappa
      Drappo
    • Gudio
      Godimento
    • Gumea
      Un piatto di cibo pieno, fino all'orlo
    • Gumitare
      Vomitare
      • Impillottare
        Riempire. Soprattutto nel culinario «impillotare la nana» riempire di condimento l'anatra
      • Impippiarsi
        Mangiare esageratamente
      • In Du
        Dove?
      • Induvelle, 'duvelle
        Da nessuna parte
      • In Lae
        In la
      • Incapellarsi
        Andare in collera
      • Incendarere
        Incenerare
      • Inceppito
        Avere male di testa
      • Inciampicare
        Inciampare
      • Inciancinire
        Rincoglionire
      • Incicciare
        Travolgere ferendo, di solito con l'auto
      • Indacquare
        Annacquare
      • Inducchesia
        In qualunque posto
      • Induvelle
        In nessun posto
      • Infognarsi
        Cacciarsi in una situazione, senza apparente via d'uscita
      • Infrenare
        Attorcigliare
      • Ingarellarsi
        Attaccarsi a qualcosa da fare
      • Ingarzulire
        Diventare allegri, anche Ingalluzzire
      • Inghiano
        Indiano
      • Ingollare
        Inghiottire in fretta
      • Ingombro
        (di stomaco) Quando una persona non ha ben digerito
      • Ingorzata
        Grossa bevuta in un solo sorso
      • Ingricciarsi
        Impermalirsi
      • Inguastito
        Arrabbiato
      • Inguluppare
        Avvolgere
      • Inguminciare
        Iniziare, incominciare
      • Innausito
        Nauseato
      • Inpillottare
        Riempire di condimento per la cottura «la nana impillottata»
      • Insense
        Insegno
      • Intenduta
        Capita
      • Intinto
        Intingolo, sughetto «Pulenda co' l'intinto». Anche «'ntinto nel sugo» (inzuppato nel ragu)
      • Intoppare
        Incontrare inaspettatamente
      • Intrampelere
        Inciampare
      • Intu, 'ntu
        In su, nel
      • Intufare, 'ntufare
        Immergere qualcosa in un liquido
      • Inturbolare
        Intorbidire
      • Inzecchere
        Azzeccare, indovinare
      • Ire
        (ito, ite) Andare (andate, andato) «enti un du' e ito?» (senti dove e andato?)
      • Istesimo Listesimo
        stesso, medesimo
      • Istete
        Estate
      • La su' morte
        La cosa migliore, l'ottimo
      • La Uno S
        I numeri degli autobus in citta sono al femminile, anche perche l'autobus e la corriera
      • Labbrata, labbrone
        Colpo con dato con il dorso della mano, sulle labbra di una persona
      • Lacca, Cilacca
        Colpo botta sonora, anche «Laccone»
      • Lacchezzare
        "Pomiciare, piu recentemente, prendere in giro, ""o che fe me lacchezzi""? Lusinga"
      • Lae
        La
      • Lagnio
        Piagnisteo continuo
      • Lallerare
        Spassarsela
      • Lallerare
        spassarsela
      • Lasca o lascone
        Furbone
      • Lauro
        Alloro
      • Lellero
        Morbido, tenero
      • Lente
        Lento
      • Lente-lento
        "Non stretto bene ""questo nodo e troppo lente"""
      • Levo
        Lavato
      • Levo
        Alzato levato
      • Libecciata
        "Sonora batosta (""Ha giocato a scopaha preso 'na libecciata!"") dal nome del vento Libeccio che quando soffia forte provoca danni"
      • Lica
        "Chiedere qualcosa in quantita modica ""datemene una lica"" forse un'accorciamento della voce ""mulica"" (mollica)"
      • Licite
        Gabinetto, WC, latrina
      • Lignano
        E' un monte che fa da naturale stazione meteo «quande Lignano mette il cappello (nuvole) o aretino prendi l'ombrello»
      • Limbuto
        Imbuto
      • Limosina
        Elemosina
      • Linghiera
        Ringhiera
      • Linzolo
        Lenzuolo
      • Lisca
        Un pezzetto di qualcosa
      • Listessa
        La stessa
      • Locco
        Allocco, persona goffa
      • Loffia
        Fuoriuscita di gas dall'intestino
      • Loffio
        Insulso, floscio
      • Logo
        Luogo
      • Lolla
        Pula del grano
      • Lucciola
        L'ulcera
      • Lupino
        Callo che viene sopra le dita dei piedi
      • Lustro
        Stare lustro, essere nei guai
      • Luta
        Favilla, scintilla
      • Madre
        (del vinsanto) la sbobba che rimane all' interno del caratello anche dopo aver svinato
      • Maesta
        Piccola cappella, ai bordi delle strade contenente un'immagine sacra
      • Maggio
        Fiori della ginestra
      • Maleffeco
        Fungo velenoso
      • Mama, Mema
        Mamma, molto usato nelle campagne
      • Mana Mena
        Mano
      • Manadito
        (A ) menadito
      • Manavero
        Rozzo di modi, grossolano
      • Mancamento
        Malore improvviso
      • Mancione
        Pezzo vecchio di copertone messo cope toppa su una ruota
      • Manco manco
        Nemmeno lontanamente
      • Maneta
        Manciata o anche ceffone
      • Manna
        Fascio di soighe o erbe
      • Manneca
        Manica
      • Marigge Merigge
        Ombra, un posto all'ombra
      • Marpione
        Individuo furbo che si approfitta di ogni occasione favorevole
      • Masa
        In uso tra ragazzi, una punizione scherzosa, dolorosa strofinare con le noccole della mano il cranio del malcapitato
      • Masticone
        ChewinGum
      • Materiale
        Persona rozza e volgare
      • Mattana
        Comportamento strano dovuto a umore lunatico con manifestazioni d'ira o d'allegria
      • Mattaria
        Pazzia
      • Mattarino - Mattarullo
        Persona inaffidabile, volubile o di poco valore
      • Mavero
        Mauro
      • Meddeco
        Medico
      • Meje
        Me
      • Mencino,Miccino
        (fare) Offrire poca roba, risparmiarsi
      • Merlere
        "Inzuppare d'acqua o altro liquido una vivanda molto dura ""Metti a merlere quel pene""!"
      • Merolla
        Midolla, parte tenera del pane
      • Mezza
        Indica la mezz'ora, anche mezzogiorno
      • Mezzasega
        Persona di scarsissimo valore
      • Mezzina
        Contenitore in rame per trasporatre l'acqua dalla fonte a casa
      • Mezzo
        Maturo, bagnato fradicio,stanco
      • Mi
        "Un modo estremamente simpatico di dire guarda qua guarda la (""mi guarda che bischero"")"
      • Miccia
        "Asina, qualche volta e anche la sbornia ""ha preso una miccia""!"
      • Michelaccio
        "Vagabondo, godereccio ""l'arte di Michelaccio: mangiare, bere e andare a spasso"" Anche se il detto molto piu antico, con altra rima:"" l'arte di Michelazzo: mangiare, bere e fare un"
      • Milusse
        "Agiatezza, ricchezza, riferito al mangiare: cosa ottima, la migliore"
      • Mio
        Mira, guardare «Oh te mio!» (guarda che c'e). Usato molto anche per aggettivi possessivi, mio, miei, mie
      • Mina
        Botta, colpo, scivolo e dette una mina per terra
      • Mingrillino
        Mingherlino
      • Mira
        Guarda
      • Mircurdi
        Mercoledi
      • Mire
        Guardate
      • Misselo
        La parte centrale delle insalate da dove partono le foglie
      • Mizzina
        "Grossa brocca di rame per il trasporto dell'acqua, il suo beccuccio veniva ironicamente chiamato «L piccelo del prete»"
      • Mo'
        Ora, adesso
      • Mocca
        Denaro
      • Mocchelo
        Bestemmia
      • Moccico
        Moccio
      • Moccione
        Ragazzo impertinente, che si da arie da grande
      • Molcello
        Monticello
      • Mollo
        Bagnato
      • Mondo
        Pulito
      • Monneca
        Monaca
      • Morvido
        Morbido
      • Mostaccione
        Manrovescio
      • Mulichela
        Briciola
      • Mungellese
        Razza di pollame molto piccolo del Mugello (Gallina Muggellese)
      • Murmio
        Amore mio
      • Muscino
        Moscerino
      • Mussante
        Che fa la schiuma o le bolle «acqua mussante» (acqua gassata)
      • Mussare
        "Fare la schiuma (dal francese ""mousser"") «Questo vino mussa!»"
      • Na
        Una
      • Nalisi
        Analisi
      • Nana
        Anitra
      • Nappa
        Naso grosso
      • Nappata
        Pugno nel naso o anche battere il naso cadendo
      • Nappo
        Bicchiere, di solito, pieno di vino
      • Nesci
        (fare) Fingere di non sapere
      • Nicchese
        (nicse) niente, nulla
      • Nicchio
        Battuta molto forte per esempio per caduta e anche per pugno
      • Nisba
        Come Nicse. Niente, nulla
      • Noccola, Nocchela
        Giuntura delle dita
      • Noccolata, Nucchino
        Colpo dato in testa con la noccola delle mani
      • Nodo
        Quando il cibo resta un po fermo nella gola
      • Noialtri
        Noi
      • Nonne Unne
        Non, «unn'e vero!»
      • Nottolo, Gnuttelo
        Pipistrello
      • Nottolone
        Individuo grande e grosso e poco capace, anche chi e nottambulo
      • Novella
        Chiacchera, strullata, «ma che novelle dici?»
      • Nuvvelo
        Nuvolo
      • O te
        Un'invocazione, un'esortazione: «o te senti» «o te ... smettila!»
      • O te
        O tu, comunissimo come alo, citto
      • Ocio
        Papero
      • Ocio matto
        Persona preda di grande frenesia «Fuggiva come n'ocio matto!»
      • Ognere
        Ungere
      • O-gni
        O non gli
      • Ollo
        O'nlo/la/ «ollo chiamasti te?» «olla volesti comprare?» «olli dicesti di venire?»
      • Ollo O'n lo
        O, non lo
      • Omarino
        Uomo piccolo
      • Omo
        Uomo
      • Omomorto
        Attaccapanni
      • Onn'e
        O non e
      • Onto
        Unto
      • Oppio
        Pioppo
      • Opra
        Opera
      • Orcello
        Cantuccio di pane con crosta
      • Ordire
        Sistemare con le botte
      • Oriolo
        Orologio
      • Oriolo
        Orologio
      • Osmarrino
        Rosmarino. Anche Smarrino. «ho governato le nane co l'osmarrino cosi son belche 'mpillottate!»
      • Ovia
        O via
      • Ovo
        Uovo
      • Pacchia
        Situazione ottimale
      • Pacenzia
        Pazienza
      • Paciere
        Colui che fa far pace
      • Padella unta
        Donna che ha avuto molte storie
      • Paggio
        "posto o piaggia rivolta verso la tramontana (l'opposto ""solatio"")"
      • Palegro
        Erba rustica
      • Palloccoloso
        Noioso
      • Pampo
        Pane (vezzo per i bambini)
      • Panina
        Tipico dolce pasquale fatto con pasta di pane, zafferano e zibibbo
      • Pannuccia
        Grembiale
      • Pantellare
        Ansare, barcollare
      • Papecia
        Farfalla (notturna)
      • Papecia
        Farfalla notturna
      • Pappa e cena
        Dar dei punti a tutti anche al diavolo
      • Pappeta
        Mangiata
      • Paracqua
        Ombrello
      • Paracqua
        Ombrello parapioggia
      • Parere
        (le pecore) Controllare, custodire
      • Parino
        Detto come esclamazione significa sette volte coglione ma per lo piu viene usato per indicare compassione autelo parino, 'n lo vedi che 'nne sta ritto! (parola aretina doc)
      • Parolaio
        Chiaccherone, bugiardo
      • Pe' le buche
        Situazione di estrema difficolta o precarieta
      • Pecetta
        Cerotto, rimedio
      • Peglia
        L'involucro esterno spinoso delle castagne
      • Pellaio
        Persona sgradevole
      • Pene
        Pane
      • Penne maestre
        Modo di dire, Te le levo io le penne maestre
      • Penzare
        Far forza (per mandare fuori gli escrementi dal corpo)
      • Pequere
        Pecore
      • Pera
        Peto
      • Pescio
        Pesce
      • Petorsello
        Prezzemolo
      • Pettata
        Salita ripida
      • Pezzola
        Fazzoletto
      • Pianto
        Piantato «ho pianto l'ulivo»
      • Piantito
        Pavimento
      • Piccelo
        Il gambo con il quale i frutti sono attaccati all'albero o anche l'organo sessuale maschile soprattutto quando si parla di bambini piccoli
      • Piccia
        Coppia di ciliege
      • Picino
        Piccolo (molto usato)
      • Pieggiare
        Cercare di vedere qualcuno
      • Pienare
        Riempire
      • Pilla
        "Vaso di pietra che tenga o riceva acqua ""Pilla dell'acqua santa"""
      • Pillaccheroso
        Infangato
      • Pinottelo
        Pinolo
      • Pipa di cocco
        (A) molto bene, (a fagiolo)
      • Pisciacane
        Fiori gialli che somigliano a margherite
      • Pisciona
        Neonata
      • Pisticchiare
        Calpestare
      • Pistolleca
        Discorso lungo, noioso Diceria
      • Piticchiarsi
        Litigare, bisticciare, ripetutamente
      • Pittignino
        Pignolo
      • Piu indietro d'una martinicca
        "Non al passo con i tempi, la martinicca era la staffa che frenava le ruote posteriori del carro"
      • Piue
        Piu
      • Piuvigianguela
        Pioggerella fitta
      • Piuvischela
        Pioviscola
      • Poccia
        Mammella
      • Pocciare
        Succhiare
      • Pole
        Puo, un pole c'ha da fere
      • Pollezza
        Il broccolo delle rape
      • Polvarone
        Polverone, creare uno stato di confusione
      • Ponta
        Punta
      • Ponto
        Punto
      • Poppone
        Persona boriosa e piena di se
      • Poppone
        Melone chiamato anche «popone»
      • Porcaio
        Sudiciume
      • Porri
        Verruche
      • Portere per bocca
        Infamare
      • Pottona
        Spaccona, boriosa non intelligente
      • Poventa
        Riparo dal vento
      • Prace
        Spazio di terra tra due solchi
      • Praci
        Parti di campo, di orto, divise tra loro
      • Presciutto
        Prosciutto
      • Pricoloso
        Pericoloso
      • Pritina
        Contenitore di latta o coccio che riempito di brace coperta con cenere si attaccava allo scaldaletto nelle notti invernali
      • Proda
        Sponda, margine di una strada, orlo
      • Propio
        Proprio
      • Pruvista
        Provvista, scorta
      • Puccina
        Diminutivo di poccia, mammella
      • Puchino
        Pochino
      • Pulenda
        Polenta
      • Pulezze
        Rape
      • Pultricchio
        Fanghiglia «pisticchi nel pultricchio»
      • Pulenda
        Polenta
      • Punto
        Affatto, per niente, si usa nelle frasi negative
      • Puttanaio
        Disordine
      • Puzziderio
        Ingiuria, «quello e un puzziderio!». Cattivo odore
      • Qua ne oltra
        Nei paraggi
      • Quae
        Qua
      • Quala/O
        Quale
      • Quatrino
        Quattrino piccola moneta
      • Quela
        Quella
      • Quesumundeo
        Quasi che
      • Quistione
        Questione
      • Rivisolare Arvisolare
        Rivivere, avere nuova vitalita, risuscitare, dopo un periodo di depressione
      • Rizzare
        Alzare, costruire, fabbricare, quel muro l'han rizzato in du' giorni
      • Robba
        Roba
      • Rocchio
        Salsiccia
      • Roccio
        Un rotolo, grande quantita indefinita «un roccio d'acqua» e anche ingarbugliata «un roccio de cavi». Si dice anche «Arocciare»
      • Rocco
        Rocchio un rocco di salsiccia
      • Romanzina
        Ramanzina
      • Rombece
        Nota erba romice
      • Ronchiare
        Tagliare con la roncola. Spesso in tono minaccioso ed ultimativo: «Te ronchio!»
      • Ropa
        Grande quantita
      • Rosella
        Frutto del corbezzolo
      • Rosmarrino
        Ramerino
      • Rotto
        Rutto
      • Rubeca
        Moina,
      • Rugia
        Bruscolo, piccola parte di qualcosa. «Ho 'na rugia in un occhio!»
      • Rulla
        Ruzzola (famoso gioco, dove si lanciano forme di cacio)
      • Rullare
        Ruzzolare
      • Rumare o rumecare
        Mescolare o anche cercare
      • Rumere o rumechere
        Mescolare o anche cercare
      • Ruschia Rustia
        Frusta, scudiscio
      • Ruvvedo
        "Ruvido, riferito a persona: rustico, rozzo"
      • Ruzzare
        "Giocare, di bambini o, se adulti, in modo infantile e futile «Gli e preso il ruzzo!»"
      • Rabuschio
        Ragazzo, ragazzino
      • Racellare
        Rastrellare
      • Ragaggelo
        Erba che si mangia come insalata
      • Ragheno
        Ramarro
      • Ragia o ragina
        Patina
      • Rama
        Ramo
      • Ramaccione
        Schiaffo dato con il rovescio della mano. Anche Ramancione
      • Ramerino
        Rosmarrino
      • Rancico
        Rancido
      • Raponzelo
        Simile alla rapa si mangia come insalata
      • Rascello
        Rastrello
      • Raschio d'acqua
        Acquazzone
      • Raspere
        Riferito ad animale: rimuovere il terreno con le zampe riferito a cosa: irritare: «questi grispigneli raspeno la gola!»
      • Ravvisolare
        Resuscitare
      • Razzare
        Rasente veloce «quela machina m'ha razzato»
      • Regghia Reglia
        Fosso grande pieno d'acqua d'inverno
      • Renga
        Aringa
      • Resta
        Lisca, spina di pesce
      • Rezzo
        Arezzo
      • Ribere
        Rifare o non rifare qualcosa
      • Ricci
        Trucioli di legno
      • Rigatino
        Pancetta
      • Rigirio
        Rigiro, movimento sospetto
      • Rigovernare
        Ripulire la cucina. Mettere a posto
      • Rigovire
        Non ce la faccio a finire, «unn'arguvisco, o un rigovisco!»
      • Rigulizia
        Liquirizia
      • Rimpolpettare
        Rimproverare
      • Rinbriccicare
        Rabberciare, rassettare
      • Rinciancianire
        Rincoglionire
      • Rincincignare
        Sgualcire malamente
      • Rincriccare
        Effetto di una caduta o di un colpo forte. «so' tutto rincriccato!»
      • Rinsacchettare
        Rimettere dentro i pantaloni la camicia fuoriuscita
      • Rinsoprellare
        Mettere una cosa, o soldi uno sopra l'altro, rifare faccende gia concluse
      • Rintronato
        Poco capace di capire e orientarsi
      • Rinvercere
        Rivoltare, «te do un ramaccione te rinvercio!»
      • Rinvercio
        Rovescio contrario di dritto
      • Rinverzigolire
        Riacquistare forza e vigore
      • Rispicinire
        Rimpiccinire
      • Ritrose
        Ciuffo di capelli che non si piega al pettine
      • Saglire
        Salire
      • Sambudello
        Particolare salsiccia
      • Sansena
        Sansa, residuo della spremitura delle olive
      • Saracca
        Aringa, o altro pesce poco pregiato
      • Saraccata
        Batosta
      • Saracina
        Uva. L'uva e saracina quando comincia a maturare, a nereggiare.
      • Saregia
        Ciliegia
      • Sassata
        Batosta «Ha preso 'na sassata!»
      • Satollo
        Sazio
      • Sbaggela
        Altalena
      • Sbalenati
        Occhi sbalenati pieni di stupore
      • Sbangiolasse
        Dondolarsi
      • Sbeucchiare
        Sbevucchiare
      • Sbigiangulare
        Altalenarsi, Oscillare, Dondolare come l'altalena. «lo sbigiangulio de la corriera m'ha dato 'l mal de mare»
      • Sbilicarsi
        Sbellicarsi dalle risate
      • Sbilungone
        Spilungone
      • Sbioccolato
        Sporco di schizzi
      • Sboba
        Brodagla, disgustosa
      • Sbonzolato
        Sbracato, con la camicia, fuori dai pantaloni
      • Sbrinco
        Arzillo
      • Sbrindellare - Strimbellare
        Lacerare, strappare
      • Sbulinato
        Trasandato
      • Scacciata
        Schiacciata
      • Scaccino
        Sagrestano, aveva il compito di cacciare disturbatori e cani dalle chiese
      • Scaciare
        Andare via alla svelta, «scacia che qui ce sto io!»
      • Scafarda
        Teglia o scodella, recipiente largo.
      • Scafardata
        Grande quantita di roba da mangiare
      • Scaldaletto
        "Arnese di legno per scaldare il letto d'inverno al quale si attaccava la pritina, di struttura ricurva affinche la pritina non toccasse e quindi bruciasse le coperte"
      • Scaldino
        Si usava per scaldarsi le mani le gambe, il letto
      • Scalinare
        Indagare
      • Scaracchiare
        Emettere sputi, catarrosi, in modo rumoroso e disgustoso
      • Scarafelo
        Solletico
      • Scarogna
        Sfortuna, Scalogna
      • Scaroncicare
        Sbucciarsi, graffiarsi la pelle, «so' caduto di bicicletta e mi so' scaroncicato tutto!»
      • Scarpinare
        Togliersi di mezzo alla svelta Scaciare, Stecciare
      • Scaruffato
        Arruffato
      • Scaruzzicare
        Stuzzicare
      • Scatizzare
        Ravviare il fuoco, smoccolare i lumi, eccitare, stimolare, «ha scatizzato una lite che non finisce piu!»
      • Scatorciato
        Ridotto male, cadente a pezzi
      • Scavitolare
        Rovistare
      • Scazzata
        Vincere al gioco, ottenere qualcosa, casualmente, senza merito, spesso al biliardo
      • Schetela
        Scatola
      • Schiantolo
        Parte del grappolo di uva, staccato
      • Schicchignoso
        Schizzinoso
      • Schincio
        Camminare di sbieco
      • Schiribizzo
        Ghiribizzo
      • Schisciare
        Allontanarsi, allontanare via
      • Schjoppo
        Fucile
      • Sciabordaggine
        Balordaggine
      • Sciabordito
        Melenso, balordo
      • Sciagattare
        Strapazzare
      • Sciainato
        Malandato
      • Scialere
        Ansimare
      • Sciamannare
        Trattare senza cura
      • Sciamannato
        Sciatto, scomposto
      • Sciamera
        Pianta simile alla ginestra
      • Sciampannare
        Allargare malamente, Spargere in maldestramente
      • Sciapo
        Insipido, sciocco
      • Sciolta
        Diarrea
      • Sciocco
        Sciapo, non salato «la pasta e sciocca»
      • Scioncare scioncarsisciancare
        provocarsi una frattura
      • Scionco
        Sciancato, storpio
      • Sciormento
        Strazio. «Finira 'sto sciormento»
      • Scocciolare
        rompere
      • Scoccioleto
        Rotto, sconquassato
      • Scoccodare
        Verso delle galline, dopo che hanno fatto l'uovo, fare risate fragorose
      • Scompio
        Stiramento muscolare
      • Sconfiferare
        Non mi piace tanto non mi sconfinfera
      • Scorbellato
        Poco paziente
      • Scucchia
        Mento molto pronunciato
      • Scuffiare
        Sconfiggere, vincere al gioco. «e preso 'na scuffiata!!»
      • Sculato
        Fortunato, in modo particolare al gioco. Scivolare dalla parte posteriore «la moto me sculata e so vito per terra!»
      • Scurcino
        Piccola scure
      • Scusso
        Non annacquato, bere vino puro
      • Sdatto
        Scomposto, maldestro
      • Sdinerbare
        Snervare
      • Sdirinito
        Secco magro
      • Sdringolare
        Dondolare
      • Sdrucchiare
        Scivolare, sdrucciolare
      • Sdrucire
        Far pagare soldi contro voglia
      • Sembela
        Semola
      • Sento
        Segno
      • Sesso
        Sasso
      • Sfagiolare
        Piacere, andare a genio
      • Sfilarsi
        Rompersi la spina dorsale
      • Sgangeo
        Baraonda, caos
      • Sghincio
        Di sbieco, Sghimbescio, di striscio «M'e passato de Sghincio»
      • Sghinginnare
        Tentennare
      • Sgrullare
        Scrollare. «hai scrollato la tovaglia for da la finestra?»
      • Sgrullone
        Scrollone. Usato anche per il tempo «uno sgrullone d'acqua» o per il terremoto
      • Sguerguenza
        Mossa sconvenevole o azzardata, sgarbo. Movimento repentino «ha fatto 'na sgurguenza co la machina»
      • Sguillare
        Scivolare
      • Sguincio
        Come «Sghincio». Di sbieco, di striscio «M'ha preso de Sguincio»
      • Sguintro
        Magro
      • Si
        Se. «si ce guardi lo vedi»
      • Sicutera
        Ripetizione, basta con codesta sicutera
      • Sie
        Si
      • Simentare
        Seminare
      • Sinnoe
        Altrimenti
      • Sinsino
        Pizzico, goccetto, comunque di poca entita
      • Sirca
        Avaro
      • Sistola
        La canna per annaffiare (metonimia: in realta la sistola sarebbe solo l'ugello terminale)
      • Sleppa
        Cosa soprattutto lunga «Che sleppe de piedi che ci hai citto!» «Sleppa de pene»
      • Smarrino
        Rosmarino. Anche «L'Osmarrino»
      • Sministrare
        Manovrare, amministrare
      • Smoccolare
        Bestemmiare
      • Sollo
        Tenero, morbido, sofffice
      • Sorba
        Frutto simile alla nespola
      • Sorta
        Tipo
      • Spacenziarsi
        Perdere la pazienza
      • Spagliare
        Traboccare
      • Sparagio
        Asparago
      • Sparagnare
        Risparmiare
      • Sparagnino
        Tirchio Spilorcio
      • Spaucchiare
        Far sparire tutto, specie al gioco
      • Speccia
        Spicchio (piu propriamente per l'aglio)
      • Spegliere
        Togliere le castagne dal riccio spinoso
      • Spellegrirsi
        Diventare cittadini
      • Spepera
        Ragazza, vivace, chiaccherona
      • Spetezza
        Ragazza che parla troppo, con petulanza
      • Spiccicato
        Tale e quale
      • Spicinio
        Da spicinare, sbriciolare, tritare. Usanto anche per indicare una grande quantita di piccole cose.
      • Spicinire
        Impiccolire
      • Spineto
        Spinoso
      • Spiscianguelo
        Il gocciolare piano ma continuo
      • Spratichirsi
        Impratichirsi
      • Spulinare
        Levare ogni cosa, soprattutto al gioco
      • Spuzzidire
        Togliere il cattivo odore
      • Squacquarare
        Ridere forte con la bocca spalancata
      • Staccia
        Specie di vaglio per separare la crusca dalla farina
      • Stacciaia
        Donna di basso livello sociale «Urlava come 'na stacciaia!»
      • Stagnino
        Idraulico
      • Staia
        Misura di peso all'incirca pari a 20 kg
      • Stecce
        Stoppie
      • Stecciare
        Filare via velocemente. «Steccia che me dai noia!» «quela machina stecciava com'un razzo!»
      • Steccolare
        Rompere
      • Steglia
        Piccola scheggia
      • Stiacciare
        Schiacciare
      • Stiaffo
        Schiaffo
      • Stianto
        Schianto
      • Sticchestocche
        Soprannome di una persona che batte la esse impuntandosi
      • Stitico
        Persona poco sociale
      • Stolzare
        Cosa che scappa di mano , prendersi uno spavento, di soprassalto
      • Stolzo
        Sobbalzo
      • Stomachere
        Nauseare
      • Stommeco
        Stomaco
      • Stracanarsi
        Affaticarsi eccessivamente
      • Stracco
        Stanco
      • Stralocco
        Parola di troppo
      • Stregnere
        Stringere
      • Strimizzito
        Striminzito
      • Strincio
        Strappo
      • Stringhino
        Avaro
      • Strinto
        Stretto
      • Strolego/A
        Astrologo
      • Strolleco/A
        Zingaro/a
      • Stronare
        Sciupare un'indumento bruciacchiandolo, al fuoco, o con il ferro da stiro
      • Stronco
        "Stroncato, dopo uno sforzo: ""so' tutto stronco""!"
      • Stronfiare
        Sbuffare
      • Stroppiare
        Storpiare
      • Stroppio
        Storpio
      • Strovito
        Istruito
      • Strucinare
        Sciupare vestiti
      • Struffare
        Strofinare
      • Strullino
        Persona futile ed inaffidabile
      • Strullo
        Sciocco
      • Strunito
        Secco magro fino all'osso
      • Strutto
        Istruito
      • Succiola
        Castagna lessata, con la buccia
      • Sucena
        Susina
      • Suddecio
        Sudicio
      • Sugo
        Gusto, soddisfazione, «un'ce sugo a giocare con te, sei sculato!»
      • Summumolo
        Mucchio di roba
      • Sursino
        Goccetto
      • Sussare
        Vincere, fregare
      • Susse
        "Persona infida, subdola, di solito di poche parole (da ""Sus l'ebreo"" film antisemita degli anni '30)"
      • Suturno
        Persona che raramente apre bocca, quasi asociale
      • Sversato
        Sgraziato
      • Svineto
        Persona che e andata fuori di testa. Deriva dalla svinatura del vino o vinsanto
      • Taliano
        Italiano
      • Tangheno
        Tanghero
      • Tarabaralla, Tirabaralla
        "Poco male, ""tra un discorso e l'altro tarabaralla abbiamo fatto tardi"""
      • Tarpano
        Contadino Villano
      • Tatticone
        Individuo abile che con tattica ottiene cio che vuole
      • Taucco
        Persona che vale poco
      • Tecchio
        Sodo, grasso
      • Tegame
        Persona di poco valore
      • Tegnere o ategnere
        Attingere
      • Teje
        Te
      • Tentelloni
        Andare a tentoni
      • Tentennone
        Colui che risolve adagio e conclude poco
      • Tignoso
        Pignolo
      • Tincone
        Tonto
      • Togo Ganzo
        Dritto, Bravo, divertente, o, quando si apprezza qualcosa
      • Toh
        Consegnare con un certo impeto (tho piglia qui) tieni prendi qui
      • Tonfare
        Prendere a pugni Battere
      • Topini
        Gnocchi di patate
      • Topo
        Bischero, fesso
      • Torsolone
        Individuo, duro di mente
      • Tortoiata
        Gran botta data con bastone
      • Tossa
        Tosse
      • Tossicone
        Tosse rumorosa e continua
      • Traicche
        "Via in senso figurato ""Prese el su' traicche e se n'ando""!"
      • Trainella
        Piccolo peso che si trascina, discorso scherzoso
      • Tramestio
        Movimento rumoroso di piu persone
      • Trampellere
        Essere malfermo
      • Tramutere
        Travasare o trasformare
      • Trania
        "Lagna, cantilena ""M'ha fatto n'a trania che un finiva piu""!"
      • Trappiare
        Trapelare, filtrare
      • Trasciconi
        Strasciconi
      • Traspiggere
        Scalpicciare
      • Traventare
        Gettare forte, lanciare violentemente
      • Treggia
        Carro agricolo rudimentale
      • Tremoto
        Ragazzo vivace che non sta mai fermo
      • Trescone
        Ballo con frequente scambio di dama
      • Tribbiare
        "Trebbiare Anche ""mangiare voracemente"", con grande appetito"
      • Tribunale
        "Costi quanto un espressione: ""Citto me costi quanto un tribunale""!"
      • Triciolo
        Pezzetto minuscolo
      • Trimbello
        Lembo strappato
      • Trimbellone
        Come brinsellone, giovanotto grande e grosso, fannullone
      • Trimbellone
        Persona sporca, vestita di stracci
      • Triminere
        "Toccare continuamente con le mani Usato spesso in senso negativo ""Smetti de triminere quela robba che te 'nsuddeci tutto""! Cincischiare"
      • Trincata
        Grossa bevuta
      • Trippata
        Caduta rovinosa sulla pancia
      • Trippiedi
        Arnese di ferro con tre appoggi che serve per cuocere il cibo nel focolare o da appoggio per scaldare le pentole
      • Tritello
        "Cruschello, espressione, ""cadere nel tritello"", sbagliare di grosso"
      • Tritio
        (fare un) Ridurre in pezzi
      • Triturere
        Tritare, macinare
      • Troghelo
        Mangiatoia per maiali
      • Troglio
        Balbuziente
      • Troiaio
        Una schifezza
      • Tromba
        Il tubo per travasare il vino
      • Tronata
        Botta consistente, anche figurata «Che tronata!»
      • Tufone
        Cazzotto violento
      • Tul
        Nel
      • Tur un
        In un
      • Turbelo
        Non limpido, non trasparente, torbido
      • Tutto
        "Gioco, si preparano nove buche, piccole per terra, tre per fila, nella buca centrale si mettono tuti i soldi (la posta) poi si tira a turno da una certa distanza, con una palla pesante, possibilmente di ferro, vince tutto chi fa entrare la palla nella buca, piu difficile, quella con i soldi"
      • Tutto d'en chjocco
        Improvvisamente
      • Ucello
        Uccello
      • Udorare
        Odorare
      • Ugna Ogna
        Unghia
      • Ugnata
        Graffio
      • Ugnere Ognere
        Ungere
      • Ullo
        Non lo(un lo,la)
      • Un
        Non
      • Unguanno
        Quest'anno
      • Unsomma
        Insomma
      • Unvece
        Invece
      • Urcillino
        Orcellino
      • Urecchia
        Orecchia
      • Urtica
        Ortica
      • Usolare
        Guardare di nascosto
      • Usolone
        Noioso
      • Utriaca
        L'ha avuta. «l'utriaca» l'ha avuta la sua!
      • Valilonga
        Una delle vie della citta oggi via Cavour
      • Vecchelo
        Eccolo
      • Veccheme
        Eccomi
      • Vegghia
        Veglia
      • Venco
        Vinco
      • Ventino
        Moneta metallica da venti centesimi,da qui, un centino, un millino
      • Vento
        Vinto
      • Verone
        Il portico al piano superiore dove iniziano le scale esterne della casa colonica
      • Vettare Avettare
        Attraversare
      • Vetti
        Andai, (piu usato in Valdichiana)
      • Vicce
        Andarci «ho deciso de vicce»
      • Vien'oltra
        Vieni qui
      • Villan Colleffe
        Persona rozza, incivile
      • Vintricchio
        Ventre (piu propriamente per gli uccelli)
      • Vire
        Andare. «S'o vito a letto» (sono andato a letto)
      • Vire a parere, parare
        Scopo da raggiungere. Anche «Vire a parare». Es. «con cotesto discorso 'n do se voluto vire a parare?» (con codesta frase cosa intendi?)
      • Viulino
        Di color violetto e anche lo strumento musicale
      • Voialtri
        Voi
      • Vulsuto
        Voluto
      • Zaccherone
        Persona dalla vita disordinata, di solito donna «E' 'na zaccherona, sempre 'n giro». Persona sciatta
      • Zazzicare
        Armeggiare, trafficare
      • Zebedei
        I testicoli, non mi rompere gli zebedei
      • Zeppere
        Infilare a forza, spingere
      • Zicchina
        Gemma
      • Zighettare
        Punzecchiare
      • Zinghena
        Zingara
      • Zipelo
        Tappo di legno
      • Ziro
        Orcio per l'olio (vaso di terracotta)
      • Zullare
        Giocare, scherzare
      • Zurlo
        Zullo, Ruzzo
      • Zuzzurullone
        Zuzzerellone