Vocabolario Aretino

Vocabolario Aretino
    • A bono
      Senz'altro, sicuramente, proprio cosi
    • A buzzeffe
      Abbondantemente - A bizzeffe
    • A fine forza
      Totalmente, in tutto per tutto
    • A le quattro a le tre
      Spesso
    • A l'ultemo
      Alla fine
    • A menadito
      Conoscere molto bene
    • A pipa de cocco
      la cosa giusta nel momento giusto
    • A roccio
      Con impeto travolgente, senza alcun garbo
    • A runculino
      Con una traiettoria parabolica, come la linea del falcetto
    • A tonfo
      In modo repentino velocemente
    • A tutta randa
      Al massimo della velocita «dal linguaggio marinaresco»
    • Abadare
      Badare - Avere cura - anche Trattenersi
    • Abarcare
      Ammassare
    • Abranculito
      Aggranchito, rattrappito o intirizzito
    • Abrustulire e Abrusticare
      Abbrustolire - Tostare - Abbronzare
    • Acappare
      Scegliere
    • Acattino
      Chi chiede insistentemente qualcosa
    • Accipresso
      Cipresso
    • Aciaccamerde
      Piedi piatti
    • Aciaccare
      Pestare
    • Acosto
      Privilegio «Senza acosti un saresti arivato 'n do se arivo» - pl. Acosti. - anche Accostato ovvero avvicinato
    • Acquarello
      Vinello bevanda fatta di acqua messa sulle vinacce
    • Adepanare
      Dipanare - Aggomitolare
    • Adoppare
      Nascondersi, Mettersi dietro
    • Aella
      Averla
    • Afatare
      Dotare di poteri particolari con la magia «s'i' potessi trover una 'ndovina che m'afatasse dal chepo a le piante»
    • Affluenza
      Influenza
    • Afrore
      Sapore aspro, d'acerbo, anche cattivo e forte odore
    • Agararsi
      Mettersi in competizione, fare la gara
    • Aggrappolarsi
      Arrampicarsi
    • Aggraticciarsi
      Avvinghiarsi, persone che lottano, o che si abbracciano con passione
    • Aggrovicciolare
      Aggrovigliare
    • Aghiassare, Adiassare
      Mettere contro
    • Aglia
      Ala, intesa per i volatili
    • Aguattare
      Aquattare, nascondere, celare. rifl. accucciarsi
    • Aguluppare
      Avvolgere
    • Agumincere
      Iniziare
    • Aivo
      Avevo
    • Alappare
      Impastare la bocca, importunare, asfissiare
    • Alarverscio
      Arrovescio
    • Alazzito -Allazzito
      Stanco indebolito
    • Albestro
      Strano che non agisce in modo logico, Pazzerello, Stravagante
    • Albistrirsi
      Incollerirsi, Infuriarsi
    • Allumare
      Inquadrare, l'ho allumato subito
    • Alo e Aloe
      Andiamo, una delle espressioni piu tipiche di noi aretini: «alo si va?» anche Suvvia!
    • Alupato
      Per allupato, avere dei desideri smodati m'alupato che sei!
    • Amandela
      Mandorla
    • Amatupire
      Stordire con le chiacchere, ammaccare, pestare, s'o tutto amatupito!
    • Amiccare
      Accennare
    • Amirare
      Guardare
    • Ammurvidire
      Ammorbidire
    • Amoscire
      Divenire moscio
    • Andarebbi
      Condizionale di andrei, futuro Andare
    • Andia
      per vada e Andette per ando
    • Andiedi
      Andai. Passato di andare. «andiedi a piedi fino al Domo» (andai a piedi fino al Duomo)
    • Aneghere
      «i denti» La sensazione che si prova quando si mangia qualcosa di aspro e di agro m'anega i denti
    • Aniscondere
      Nascondere
    • Annema
      Anima
    • Annemale
      Animale
    • Anoioso
      Noioso
    • Ansento
      Insegnato
    • Anteso
      Sentito, capito
    • Antrisa
      Miscuglio
    • Apaiasse
      Appaiarsi
    • Apaligginato o Apalugginato
      Assonnato
    • Apalligginarsi o Apalugginasse
      Appisolarsi
    • Apanecheto
      Apanicato, quando si ha la pelle d'oca per il freddo, o per forti emozioni
    • Apatocchiato
      Assonnato, come Apaligginato
    • Apert' e chiuso
      Operato e rimandato a casa a morire
    • Apicciare
      Accendere
    • Apittare
      Cambiare soldi spiccioli con monete grosse, «me le da apitte per favore?»
    • Apocare
      Diminuire
    • Apparlere, Apparlanne
      Riparlare, riparlarne
    • Aprodere
      Accantonare, spostare da una parte
    • Aprodete
      Mettiti da parte
    • Apunto
      Appena, da poco
    • Ar
      Prefisso usato nei verbi al posto del (ri)
    • Aradio
      Maschile per «radio» femminile «l'aradio ha ditto» «il mi aradio»
    • Arbere
      Ribere, si usa per trattenere qualcuno: un do' ve? 'spetta che s'arbeve!
    • Arcacciare
      Vomitare
    • Arcattapoveri
      L'autobus di citta, da noi la corriera «per l'aretino verace, i signori non la usano»
    • Arcattare
      Raccattare
    • Arcerchere
      Ricercare
    • Arcipresso
      Cipresso
    • Arcontere
      Raccontare
    • Arcuminciare
      Ricominciare
    • Ardire
      Ridire
    • Ardoppasse
      Nascondersi dietro qualcosa
    • Arducere
      Ridurre a
    • Aregge l'annema co denti
      Dicesi di persona che ha grossi problemi di salute o sta per morire di li a poco «Come sta 'l tu' babo? Parino, ormai c'ha poco. Aregge l'annema co' denti»
    • Areggere
      Sostenere
    • Arfere
      Fare di nuovo
    • Argiochere
      Rigiocare
    • Argomitare
      Rivomitare
    • Argugliuto
      Arrogante
    • Arguvire
      Farcela - Riparare - Riuscire a stare al passo, accudire tante faccende normalmente si usa la negazione «unn'arguvisco»
    • Arintufere
      Infilare di nuovo, inzuppare di nuovo
    • Aritini
      Per Aretini
    • Arivo
      Arrivato, espressione di chi non ce la fa piu «so' bel ch'arivo!»
    • Arizzasse, Arizzare
      Rizzarsi rizzare
    • Arleccasse
      Ripulirsi, vestirsi al meglio delle possibilita
    • Armasto
      Rimasto
    • Armani
      Rimani
    • Armentare
      Rammentare
    • Armentovere
      Nominare di nuovo
    • Armettere
      Rimettere, spuntare di nuovo
    • Armuginere
      Rimuginare
    • Arnuto, Arvenuto
      Rivenuto
    • Arocciare
      Colpire di striscio, Investire con l'auto «l'ha arocciato una macchina!» Arocciolare. «m'aroccio le maniche!». Da «Roccio» rotolo
    • Arporre
      Riporre
    • Arsettare
      Rassettare, mettere in ordine
    • Arsumiglio
      Fotografia, ritratto
    • Arucinarsi
      Strofinarsi a qualcuno
    • Arustire
      Arrostire
    • Artonfa
      Esclamazione verso persona che reitera un comportamento sbagliato (rifallo) «Artonfa! Te l'aivo ditto che unn'era da fere!»
    • Arvedere
      Rivedere
    • Arvercio
      All'arrovescio. Verbo «t'arvercio de schiaffi» (ti riempio di schiaffi che ti faccio voltare)
    • Arvinire
      Ritornare, tornare indietro
    • Arvisolare
      Ritornare in vita, riaversi da uno svenimento
    • Asellare
      Annoiare con stupidaggini, discorsi lunghi e inutili
    • Asitare
      Sitare, emettere odore sgradevole
    • Ategnere
      Attingere
    • Ava
      Aveva
    • Avellare
      Asfissiare. Persona che «avella» ovvero che insiste
    • Aventare
      Scagliare - Arrivare con un lancio
    • Avettare
      Superare l'ostacolo I tu' polli sono avetti nel mi' campo: si ce l'artovo li spenno tutti!
    • Aviere
      Avviare
    • Avviligione
      Languore di stomaco
    • Azzittare
      Azzittire
    • Barcile
      Palo del pagliaio
    • Barullare
      Ruzzolare
    • Basilleco
      Basilico
    • Baturlare
      Rimbombo dei tuoni, bagliore dei lampi
    • Beccamorto
      Becchino
    • Becio
      Bacio
    • Beffania
      Epifania
    • Belche
      Gia «l'ho belche fatto»
    • Bell' e composto
      Persona prossima alla morte, gia immobile
    • Berciare
      Urlare
    • Bercio
      Strillo, grido sguaiato: di protesta, di rabbia
    • Berignolo
      Torrentello di scarico, fognatura a cielo aperto
    • Beschia
      Bestia
    • Beuta
      Per bevuta
    • Biccico
      Angolo della tovaglia, del fazzoletto, del lenzuolo
    • Biccicucca
      Bicocca - Piccolo castello o casolare in cima ai monti
    • Biccigongolo
      Colpo di un dito che scocchi sotto un'altro dito
    • Bicioccolo
      Bernoccolo
    • Biduino
      Persona rozza, di vedute ristrette (beduino)
    • Bietta
      Pezzetto di legno o di altra materia a forma di conio, Ciocca di capelli
    • Bighino
      Piccino
    • Bilico
      Ombelico
    • Billarini
      Tacchini «potete vire disse Chiavirino al treno doppo ch'ebbe cavo i billarini dal binerio». Anche ragazzotti (vedi Cittini)
    • Billo
      Tacchino
    • Birbonaio
      Confusione
    • Birignoccolo
      Bernoccolo
    • Bischero
      (bischeraccio, bischerata) Stupido incapace
    • Bisgianguela
      Altalena Vb. Altalenare
    • Biuto
      Bevuto verbo bere
    • Biuto
      Ammattito - «s'e biuto nel capo»
    • Bobo
      Insetto - Ad Arezzo anche l'Orco. Il bobo o bobonero e usato anche per impaurire i bimbi
    • Bobolino
      Fare capolino
    • Boccalone
      Persona che ama chiacchierare e polemizzare
    • Bofice
      Cosa grossa
    • Boglio
      Uovo andato a male
    • Boleto
      Fungo - Persona con le guance rossastre
    • Bona
      Modo confidenziale per salutare
    • Boncittino
      Personaggio che (dicevano) salvava le rane dall'annegamento
    • Boncitto
      Persona adulta di buon carattere
    • Bordare
      Percuotere, picchiare
    • Bordellotto
      Ragazzotto vispo
    • Bottega
      Patta dei pantaloni «O nonno, c'hai la bottega aperta!»
    • Bragia
      Brace
    • Brancicare
      Mettere le mani addosso a qualcuno o a qualcosa in modo inopportuno
    • Bregliecare
      Indugiare - trattenersi inutilmente
    • Bregliecone
      Colui che breglieca
    • Briccecare
      Trattenersi inutilmente, lo stesso che bregliecare
    • Briccica
      Inezia. Spesso usato come soprannome
    • Briccicare
      Occuparsi di cose di poca importanza, perder tempo
    • Brice
      "(Bricia) Castagne, anche organo genitale femminile ""Bricia"""
    • Briciolo
      Piccolo foruncolo
    • Brindello
      Brandello di stoffa, o carne - Lembo strappato
    • Brinzellone
      Fannullone - Sciocco
    • Broccione
      Disordinato
    • Brocco
      Stecco
    • Brollone
      Acquazzone
    • Broncico
      Qualcuno che vale poco, doppo tanto ha trovo un broncico de marito
    • Bronco o bronchio
      "Persona che ha la mano storpia o comunque che non piu usare e spesso detto a chi gli cade continuamente qualcosa di mano"
    • Broncone
      Pezzo di ramo spezzato, usato per dileggio indicando l'incapacita di colui che e privo di un arto «S'e proprio un broncone!»
    • Brucolo
      Brufolo
    • Brusichio
      Brusio
    • Bucchio
      Un ciuffo «Gn'ha strappato 'n bucchio de capegli!» «un bucchio de lana»
    • Buco de traverso
      Essere maldisposto «O che te se' svegliato col buco de traverso?»
    • Buco ritto
      Oziare «Moveteve! Che state lie a buco ritto a guarda la televisione?». Piegato a novanta gradi
    • Buco torto
      Malvolentieri «Ando via a buco torto»
    • Budello
      Voce offensiva verso persona da disprezzare
    • Budriolo
      Budello, soprattutto donna abnormemente grassa
    • Bufare
      Nevicare
    • Buggiulucco
      Portare qualcuno, qualcosa sulle spalle
    • Bugi
      Zitto, non dirlo a nessuno
    • Buldrigona
      Persona o donna sciatta e disordinata
    • Bullino
      Bilia, bollino, pallina. Gioco da bambini di vari materiali, solitamente vetro.
    • Bulugnino
      Trifoglio
    • Bumbare
      Modo di bere
    • Bumbo
      Modo con il quale i bimbi chiedono da bere
    • Buratto
      Bersaglio girevole, mezza figura di Moro che i cavalieri devono colpire, nella giostra del Saracino Inoltre ha il senso di bruttezza «e brutto quano'l buratto»
    • Busalone
      Calabrone
    • Busicone
      Uomo ingrato
    • Butelasse
      rotolarsi per terra
    • Buttino
      Pozzo nero, voce spregiativa per una persona «quella citta e un buttino» «quella ragazza e brutta»
    • Buttulicchio
      Girino, piccola rana
    • Cacaccioli
      Pallottoline di carta masticata oppure a forma di cono (per gioco venivano tirate con elastici e cerbottane)
    • Cacamme
      Tutto fondoschiena
    • Cacasentenze
      Sputasentenze
    • Cacchioni
      Spuntoni delle penne
    • Cacina
      Meschina al femminile «hai fatto una figura cacina»
    • Cacio
      Formaggio
    • Cacona
      Paura
    • Caggere
      Forma antica di cadere
    • Caione
      Porcheria, ragazza molto brutta
    • Calcagnolo
      Calcagno
    • Caldare
      Scoprire, «ero li co' la su citta el su babo me caldo»
    • Calia
      Persona noiosa, che fa storie
    • Callare
      Diminuire
    • Caluvia
      Favilla, scintilla di fuoco
    • Calzinotto
      Calzino
    • Calzo
      Zeppa, pezzetto di legno per calzare mobili che dondolano
    • Cami
      I camion
    • Cammarilla
      Tresca, accordo nascosto
    • Can guasto
      Persona con handicap motorio «Va via che sembra 'n can guasto»
    • Candepela
      Edera
    • Cannata
      Grossa batosta, soprattutto economica! «M'ha dato el conto Madonna che cannata!»
    • Canterano
      "Cassettone mobile di legno fornito di ""cantere"" cassetti piuttosto grandi per la biancheria"
    • Canto
      Angolo formato da due muri, si usa per denominare alcuni punti della citta
    • Cantone
      L'angolo del focolare
    • Canzonarie
      Prese di giro, derisioni
    • Capegli
      Capelli
    • Capera
      Capra
    • Capirotti
      Arance di buon sapore, ma con una parte da buttare perche marcita, spesso tolta da chi le vendeva a basso prezzo
    • Capitondolo
      Capitombolo
    • Capitoni
      Alari del focolare
    • Capone
      Chi ha la testa grossa, persona testarda
    • Carabattole
      Masserizie, oggetti di poco valore
    • Caratello
      Piccolo barilotto di legno
    • Carbunina
      Antitarme, naftalina venduta a scaglie
    • Carcare
      Caricare
    • Carcioffo
      Carciofo
    • Caristia
      Carestia
    • Castrone
      Uomo buono a nulla
    • Catello
      Oggetto di qualita infima, che si rompe subito (es: un orologio da polso o un motorino)
    • Caterva
      Grande quantita. Parecchio, molto
    • Catorcio
      Chiavistello, persona o cosa ridotta male
    • Cavallone
      Grossa onda nel mare
    • Cavo
      Contrazione di cavato, tolto
    • Cavolella
      Qualita di cavolo poco pregiata anche per la testa di un uomo con calvizie incipiente
    • Cazzabubbolo
      Persona sciocca, di poco conto Anche per, qualsiasi ammennicolo, soprattutto quando non funziona bene «Dove se'nfila 'sto cazzabubbolo?»
    • Ce
      "Pronome usato al posto di ci ""ce piace""!"
    • Cecce A
      Mettersi a sedere
    • Cecia
      Scaldaletto a brace
    • Cenciata
      "Grossa sconfitta al gioco, carte o altro «gli ho dato una cenciata»"
    • Cendara
      Cenere
    • Cerbo
      Acerbo
    • Checio
      Cacio
    • Cheje
      Che - aggiungere una lettera o una sillaba e molto comune «meje, teje»
    • Chiappare
      Acchiappare, prendere
    • Chiappino
      Era un gioco dei bambini che si rincorrevano per acchiapparsi
    • Chiattita
      Dormita
    • Chiavica
      "Fogna. Per gli aretini era anche un modo molto usato per indicare il punto del Corso, allora Borgo Maestro che s'incrocia con via Garibaldi nei pressi del bar"
    • Chicco
      Caramella infilata in un bastoncino
    • Chinchesia
      Chiunque
    • Chiocchino
      (Fare) marinare la scuola
    • Chiocco
      Botta, colpo
    • Chiorba
      Testa grossa «Ha una chiorba che unn la regge»
    • Chiorbone
      Testone, lento a capire
    • Chiorochiochio
      Voce a chioccia
    • Chiuvelle
      Nessuno (di quelli che vorresti) «chi c'era? chiuvelle!»
    • Chjocco
      Botta
    • Chjocheno
      Stupido, credulone
    • Chiocquelo
      Sasso, ghiaia grossa (anche ghiavottolo) ciottolo «s'e duro quant'en chiocquelo!»
    • Chiotto
      Accucciato o chino. Di soppiatto «chiotto chiotto»
    • Cicala
      Organo genitale femminile
    • Ciaccia
      Focaccia
    • Ciacciare
      Impicciarsi, curiosare
    • Ciancia
      Moina, complimento
    • Ciancioso
      Chi fa o riceve moine
    • Cianfo A
      A volonta
    • Cibeca
      Chiaccherona, buona anulla, (usato solo al femminile)
    • Cidrone
      Cetriolo o personta stolta «se 'n cidrone»
    • Cignare
      Battere con la cintura «Fa'l bravo, sinno te cigno!»
    • Cignata
      Urto fortissimo, batosta «Ha battuto 'na cignata co la machina!»
    • Cignolino
      Cinturino dell'orologio
    • Cilacca
      Botta, colpo sonoro, ceffone
    • Cimbanella
      (Andare in) essere brillo, smoderatamente euforico
    • Cimiccare
      Accennare. Fare occhiolino
    • Cimicco
      L'occhiolino
    • Cinnitoio
      Mattarello
    • Ciomba
      Ammaccatura. Avvallamento in un metallo o anche nella testa o nel corpo.
    • Ciombare
      Ammaccare. Picchiare.
    • Citrose
      Ritrose, capelli ribelli al pettine
    • Cittino
      Diminutivo di citto
    • Citto/a
      Ragazzo/a, per un'aretino questa parola vale quanto Alo
    • Ciufelo
      Zufolo
    • Ciundriona, Ciundriana
      Persona o donna molto trascurata nel vestire
    • Coccomero
      Per cocomero
    • Codirone
      Il coccige dell'uomo
    • Cogliombero
      Coglione (in modo elegante)
    • Coglione
      "Persona che, per carattere, non capisce molto, ma anche detto a chi lo fa di proposito «Sta firmino, 'n fere 'l coglione!»"
    • Coltrone
      Coperta pesante invernale
    • Commedo
      Comodo
    • Compagno
      Uguale
    • Compicciare
      Lavorare senza conclidere
    • Com'un pollo cieco
      Avere tutte le attenzioni per vivere nell'agio e nel benessere «sto com'un pollo cieco»
    • Concio
      Conciato. Detto a persona in stato disastroso per vari motivi. Anche letame
    • Condire
      E' anche picchiare «se te chiappo te condisco io»
    • Costassu, Costaggiu
      "Termine piu specifico di ""codesto"" per indicare anche la locazione in alto o in basso"
    • Costi, Costa
      "Termine piu specifico di ""codesto"" per indicare anche la locazione (vicino a te) oppure (vicino a te lontano da me)"
    • Covaccioni
      Seduto sulle calcagna, accovacciato
    • Cristjeno
      Persona in generale
    • Crognelo, de
      duro come il legno di Crognolo «se de crognelo»
    • Crostello
      Un pezzetto di crosta di una fetta di pane indurito
    • Cucchiumare
      Sistemare, conciare per le feste, o, prendere in giro
    • Cuccumeggia
      Reverenziale
    • Cuccumelle
      Moine
    • Cudenna
      Cotenna, cotica, pelle del maiale
    • Cudirone
      Osso sacro.
    • Culaccio
      Il fondo di bicchieri, bottiglie, ecc
    • Culino
      Arnese per filtrare liquidi
    • Cumbrugliume
      Crepuscolo
    • Cunigliolo
      Coniglio
    • Cunumia
      Economia
    • Cuprino
      Sfida a chi ne ha di piu «vu fere a cuprino?»
    • Curdillina Camiciola
      Inciucio. Intesa tra piu giocatori per far perdere qualche compagno e poi dividere
    • Curire
      Correre
    • Cusi
      Cosi
    • Cuzzi cuzzi
      "Espressione usata in famiglia, quando i bambini hanno la tosse, quasi per guarirla"
    • Chiuino

      nome toscano dell'uccello altrimenti noto come luì piccolo - Nel dialetto aretino utilizzato sia per definire una persona alta e smilza che una persona ignorante e volgare

    • De
      (prep) per di, «de che parlevi?»
    • De Catti
      Di grazia, grazie a Dio, per fortuna
    • Del paro
      In egual misura
    • Deto (el)
      Il dito
    • Diaccio
      Ghiaccio
    • Diacere
      Stare coricati
    • Diassare
      Mettere contro, (di solito un cane). Anche Ghiassare
    • Diciveno
      Dicevano
    • Dilinguente
      Delinquente
    • Dilungheria
      Lungaggine
    • Dirazzare
      Qualcuno che si allontana dalle abitudini della propria famiglia o del gruppo cui appartiene
    • Disenere
      Pranzare
    • Ditarino
      Ditino
    • Ditto
      Detto
    • Diusilla
      Discorso lungo
    • Doa
      Due
    • Dolco
      Tempo mite, vento caldo
    • Domenneca
      Domenica
    • Domo
      Duomo
    • Donqua
      Dunque
    • Doppo
      Molto usato per dopo, anche ironico «ho pescato trenta trote ... Doppo!»
    • Drento
      Dentro, all'interno.
    • Dringolare
      Dondolare
    • Drucchiare
      Strusciare con forza, Drusciare (senza violenza) Druscione (con effetti meno forti)
    • Druscione
      Colpo dato con la mano per disgrazia o per cattiveria, minaccia: «te do un druscione». Anche scivolare per terra
    • Du', Dua
      Due, «me de du' fichi?» «Me n'ha dati dua de numero!»
    • Dugento
      Per duecento, usatissimo
    • Duino
      Soldo di scarso valore
    • Durmire
      Dormire
    • E
      "In diverse parole e utlizzata al posto della i ""disiderio, billino"""
    • E 'n fiasco d'olio
      "Aggiunta ironica ad una richiesta esosa (""Siee 'n fiasco d'olio!"" sta per ""Non ti sembra d'avere esagerato con le tue richieste?"")"
    • E'
      "Per hai ""e visto ma bello""?"
    • E'ceno
      Acino
    • Educanza
      Educazione
    • Ego
      Ago
    • El
      In cambio dell'articolo il
    • E'mo
      Abbiamo
    • E'nno
      Per sono, essi, enno a chesa
    • Ennino
      "Forma di compatimento, ""ennino ch'e fatto""? - Poveretto cosa e successo?"
    • Entrone
      Androne
    • Eppu
      Poi
    • Erbucce
      Cose inutili
    • Eremo
      Eravamo
    • Eria
      Aria
    • Erino
      Erano
    • Ete
      Avete
    • essi
      imperativo Sii: «essi furbo!» «Essi bono!» - sii furbo! Sii bravo!
    • Facenda
      Faccenda. Usato anche come soprannome «il facenda» ovvero quello sempre affaccendato
    • Fadiga
      Fatica
    • Fanfaluca
      Leggero frammento di carta bruciata che si leva in aria, anche fandonia, sciocchezza
    • Fanfano
      Armeggione, chiaccherone
    • Farfallone
      Poco attendibile
    • Fe dda gobbo
      Fare il finto tonto
    • Febbra
      Febbre
    • Fere
      Fare
    • Fere conto
      Aver deciso, considerare
    • Fichi
      Fare moine prima di accettare qualcosa, fare i leziosi «quanti fichi fai»
    • Ficoso
      Individuo smorfioso, uggioso
    • Filarino
      "Una ""storia"" fra ragazzi"
    • Financo
      Fino a che
    • Firmino
      Fermino, «aloe sta firmino!»
    • Fischio, fiera del
      Fiera del fischio, quella della SS Annunziata il 25 marzo: c'erano fiori e oggetti vari ma soprattutto il permesso di usare fischi metallici per fare chiasso e dar fastidio alle ragazze, veniva usato anche lo Yo-yo una piccola rotella legata ad uno spago, con cui venivano colpite le gambe delle ragazze, che nonostante tutto erano sempre presenti alla fiera del fischio
    • Fistiare
      Fischiare
    • Fittumaio
      Insieme moto denso di persone, piante
    • Fora
      Fuori
    • Fostacchia
      Pozzanghera
    • Frignone
      Piagnucolone
    • Frizzire
      Arrabbiarsi
    • Frucinamento
      Fare la corte
    • Fruntino
      Colpo dato sulla fronte col palmo della mano
    • Fulminante
      Fiammifero di legno
    • Fumaraglia Fumaraia
      Fumo in gran quantita
    • Furcina
      Forchetta
    • Fusato
      Fosso
    • Futtio
      Molto
    • Gabbana
      Specie di cappotto molto ampio
    • Gabina
      Cabina. Unione tra gabinetto e cabina
    • Gagghio
      Caglio
    • Galinaio
      Pollaio
    • Galloppola, Galloppela
      Sporgenza ossea in prossimita delle caviglie
    • Gambetta
      Per Sgambetto
    • Ganascia
      Mandibola pronunziata
    • Ganascione
      Colpo forte dato con la mano nella mandibola
    • Ganzo
      Fidanzato, amante. Cosa ammirevole (in questo caso anche Ganzifero)
    • Gargalozzo
      Gola gozzo
    • Garganella
      (Bere a) Modo di bere lasciando cadere il liquido in bocca dall'alto
    • Garganella
      Bere a garganella, a doccia dalla bottiglia senza appoggiare le labbra
    • Gargarozzo
      Esofago o canna della gola dalla quale respiriamo
    • Gattoni
      Carponi
    • Gattuso
      Abbrutito, emarginato (dal bizantino katousos= quello che sta sotto, cioe sotto terra, nelle prigioni)
    • Gaucchio
      Fagottino
    • Genga
      Donna sciatta
    • Ghiacere
      Giacere
    • Ghiacere
      Stare coricati
    • Ghiavolo
      Diavolo
    • Ghiavottolo
      Sasso un po grosso
    • Ghingheri
      (essere in) Elegante
    • Ghiozzo
      uomo ottuso, rozzo
    • Ghjuttizia
      Ghiottoneria
    • Giocolante
      Saltimbanco
    • Giollo
      Scemo, ritardato
    • Gionto
      Giunto
    • Giovarsi
      Fare uso di qualcosa senza provare nausea o schifo «se te ne giovi puoi berci anche tu in questo bicchiere»
    • Giubba
      Giacca per uomo, voltare partito, cambiare idea «sei un volta giubbe!» come volta-gabbana
    • Giubbata
      Una notevole quantita, in particolare nel senso meteorologico «Ho preso 'na giubbata d'acqua!»
    • Giuccamatta
      Strana, pazzerella
    • Giuppersue
      Piu o meno
    • Gnagnera
      Lamento eccessivo
    • Gnana
      Lagna
    • Gnarae
      Bisognera
    • Gnavolare
      Miagolare
    • Gnene
      Gliene, «'gnene ho ditto!» (gliel'ho detto!)
    • Gnicche
      Tipo infido e losco (dal nome del famoso brigante) «C'ha 'na faccia da Gnicche che me piace poco!»
    • Gnudo
      Nudo
    • Gnuttelo
      Pipistrello
    • Gobbi
      Cardi
    • Gobbo
      Il fante delle carte da gioco
    • Goio
      Stupido incapace (Anche bischero)
    • Governere
      Dar da mangiare. Solitamente usato per gli animali «governere i polli»
    • Graffiacristi
      Persona dalla religiosita ostentata, sempre a carezzare statue
    • Grattino
      Chi di solito ruba o tenta di rubare al gioco
    • Greppo
      Fianco del fosso
    • Griccia
      (Fare la) Bambino che sta per piangere, Gricciarsi, impermalirsi
    • Grispignolo
      Erba che si mangia mischiandola all'insalata
    • Groppone
      Schiena di una persona
    • Grullo
      Stupidotto (Anche bischero)
    • Guaderno
      Quaderno
    • Guadrinaio
      Riccone
    • Guadrini
      Quattrini
    • Gualdrappa
      Drappo
    • Gudio
      Godimento
    • Gumea
      Un piatto di cibo pieno, fino all'orlo
    • Gumitare
      Vomitare
      • Impillottare
        Riempire. Soprattutto nel culinario «impillotare la nana» riempire di condimento l'anatra
      • Impippiarsi
        Mangiare esageratamente
      • In Du
        Dove?
      • Induvelle, 'duvelle
        Da nessuna parte
      • In Lae
        In la
      • Incapellarsi
        Andare in collera
      • Incendarere
        Incenerare
      • Inceppito
        Avere male di testa
      • Inciampicare
        Inciampare
      • Inciancinire
        Rincoglionire
      • Incicciare
        Travolgere ferendo, di solito con l'auto
      • Indacquare
        Annacquare
      • Inducchesia
        In qualunque posto
      • Induvelle
        In nessun posto
      • Infognarsi
        Cacciarsi in una situazione, senza apparente via d'uscita
      • Infrenare
        Attorcigliare
      • Ingarellarsi
        Attaccarsi a qualcosa da fare
      • Ingarzulire
        Diventare allegri, anche Ingalluzzire
      • Inghiano
        Indiano
      • Ingollare
        Inghiottire in fretta
      • Ingombro
        (di stomaco) Quando una persona non ha ben digerito
      • Ingorzata
        Grossa bevuta in un solo sorso
      • Ingricciarsi
        Impermalirsi
      • Inguastito
        Arrabbiato
      • Inguluppare
        Avvolgere
      • Inguminciare
        Iniziare, incominciare
      • Innausito
        Nauseato
      • Inpillottare
        Riempire di condimento per la cottura «la nana impillottata»
      • Insense
        Insegno
      • Intenduta
        Capita
      • Intinto
        Intingolo, sughetto «Pulenda co' l'intinto». Anche «'ntinto nel sugo» (inzuppato nel ragu)
      • Intoppare
        Incontrare inaspettatamente
      • Intrampelere
        Inciampare
      • Intu, 'ntu
        In su, nel
      • Intufare, 'ntufare
        Immergere qualcosa in un liquido
      • Inturbolare
        Intorbidire
      • Inzecchere
        Azzeccare, indovinare
      • Ire
        (ito, ite) Andare (andate, andato) «enti un du' e ito?» (senti dove e andato?)
      • Istesimo Listesimo
        stesso, medesimo
      • Istete
        Estate
      • La su' morte
        La cosa migliore, l'ottimo
      • La Uno S
        I numeri degli autobus in citta sono al femminile, anche perche l'autobus e la corriera
      • Labbrata, labbrone
        Colpo con dato con il dorso della mano, sulle labbra di una persona
      • Lacca, Cilacca
        Colpo botta sonora, anche «Laccone»
      • Lacchezzare
        "Pomiciare, piu recentemente, prendere in giro, ""o che fe me lacchezzi""? Lusinga"
      • Lae
        La
      • Lagnio
        Piagnisteo continuo
      • Lallerare
        Spassarsela
      • Lallerare
        spassarsela
      • Lasca o lascone
        Furbone
      • Lauro
        Alloro
      • Lellero
        Morbido, tenero
      • Lente
        Lento
      • Lente-lento
        "Non stretto bene ""questo nodo e troppo lente"""
      • Levo
        Lavato
      • Levo
        Alzato levato
      • Libecciata
        "Sonora batosta (""Ha giocato a scopaha preso 'na libecciata!"") dal nome del vento Libeccio che quando soffia forte provoca danni"
      • Lica
        "Chiedere qualcosa in quantita modica ""datemene una lica"" forse un'accorciamento della voce ""mulica"" (mollica)"
      • Licite
        Gabinetto, WC, latrina
      • Lignano
        E' un monte che fa da naturale stazione meteo «quande Lignano mette il cappello (nuvole) o aretino prendi l'ombrello»
      • Limbuto
        Imbuto
      • Limosina
        Elemosina
      • Linghiera
        Ringhiera
      • Linzolo
        Lenzuolo
      • Lisca
        Un pezzetto di qualcosa
      • Listessa
        La stessa
      • Locco
        Allocco, persona goffa
      • Loffia
        Fuoriuscita di gas dall'intestino
      • Loffio
        Insulso, floscio
      • Logo
        Luogo
      • Lolla
        Pula del grano
      • Lucciola
        L'ulcera
      • Lupino
        Callo che viene sopra le dita dei piedi
      • Lustro
        Stare lustro, essere nei guai
      • Luta
        Favilla, scintilla
      • Madre
        (del vinsanto) la sbobba che rimane all' interno del caratello anche dopo aver svinato
      • Maesta
        Piccola cappella, ai bordi delle strade contenente un'immagine sacra
      • Maggio
        Fiori della ginestra
      • Maleffeco
        Fungo velenoso
      • Mama, Mema
        Mamma, molto usato nelle campagne
      • Mana Mena
        Mano
      • Manadito
        (A ) menadito
      • Manavero
        Rozzo di modi, grossolano
      • Mancamento
        Malore improvviso
      • Mancione
        Pezzo vecchio di copertone messo cope toppa su una ruota
      • Manco manco
        Nemmeno lontanamente
      • Maneta
        Manciata o anche ceffone
      • Manna
        Fascio di soighe o erbe
      • Manneca
        Manica
      • Marigge Merigge
        Ombra, un posto all'ombra
      • Marpione
        Individuo furbo che si approfitta di ogni occasione favorevole
      • Masa
        In uso tra ragazzi, una punizione scherzosa, dolorosa strofinare con le noccole della mano il cranio del malcapitato
      • Masticone
        ChewinGum
      • Materiale
        Persona rozza e volgare
      • Mattana
        Comportamento strano dovuto a umore lunatico con manifestazioni d'ira o d'allegria
      • Mattaria
        Pazzia
      • Mattarino - Mattarullo
        Persona inaffidabile, volubile o di poco valore
      • Mavero
        Mauro
      • Meddeco
        Medico
      • Meje
        Me
      • Mencino,Miccino
        (fare) Offrire poca roba, risparmiarsi
      • Merlere
        "Inzuppare d'acqua o altro liquido una vivanda molto dura ""Metti a merlere quel pene""!"
      • Merolla
        Midolla, parte tenera del pane
      • Mezza
        Indica la mezz'ora, anche mezzogiorno
      • Mezzasega
        Persona di scarsissimo valore
      • Mezzina
        Contenitore in rame per trasporatre l'acqua dalla fonte a casa
      • Mezzo
        Maturo, bagnato fradicio,stanco
      • Mi
        "Un modo estremamente simpatico di dire guarda qua guarda la (""mi guarda che bischero"")"
      • Miccia
        "Asina, qualche volta e anche la sbornia ""ha preso una miccia""!"
      • Michelaccio
        "Vagabondo, godereccio ""l'arte di Michelaccio: mangiare, bere e andare a spasso"" Anche se il detto molto piu antico, con altra rima:"" l'arte di Michelazzo: mangiare, bere e fare un"
      • Milusse
        "Agiatezza, ricchezza, riferito al mangiare: cosa ottima, la migliore"
      • Mio
        Mira, guardare «Oh te mio!» (guarda che c'e). Usato molto anche per aggettivi possessivi, mio, miei, mie
      • Mina
        Botta, colpo, scivolo e dette una mina per terra
      • Mingrillino
        Mingherlino
      • Mira
        Guarda
      • Mircurdi
        Mercoledi
      • Mire
        Guardate
      • Misselo
        La parte centrale delle insalate da dove partono le foglie
      • Mizzina
        "Grossa brocca di rame per il trasporto dell'acqua, il suo beccuccio veniva ironicamente chiamato «L piccelo del prete»"
      • Mo'
        Ora, adesso
      • Mocca
        Denaro
      • Mocchelo
        Bestemmia
      • Moccico
        Moccio
      • Moccione
        Ragazzo impertinente, che si da arie da grande
      • Molcello
        Monticello
      • Mollo
        Bagnato
      • Mondo
        Pulito
      • Monneca
        Monaca
      • Morvido
        Morbido
      • Mostaccione
        Manrovescio
      • Mulichela
        Briciola
      • Mungellese
        Razza di pollame molto piccolo del Mugello (Gallina Muggellese)
      • Murmio
        Amore mio
      • Muscino
        Moscerino
      • Mussante
        Che fa la schiuma o le bolle «acqua mussante» (acqua gassata)
      • Mussare
        "Fare la schiuma (dal francese ""mousser"") «Questo vino mussa!»"
      • Na
        Una
      • Nalisi
        Analisi
      • Nana
        Anitra
      • Nappa
        Naso grosso
      • Nappata
        Pugno nel naso o anche battere il naso cadendo
      • Nappo
        Bicchiere, di solito, pieno di vino
      • Nesci
        (fare) Fingere di non sapere
      • Nicchese
        (nicse) niente, nulla
      • Nicchio
        Battuta molto forte per esempio per caduta e anche per pugno
      • Nisba
        Come Nicse. Niente, nulla
      • Noccola, Nocchela
        Giuntura delle dita
      • Noccolata, Nucchino
        Colpo dato in testa con la noccola delle mani
      • Nodo
        Quando il cibo resta un po fermo nella gola
      • Noialtri
        Noi
      • Nonne Unne
        Non, «unn'e vero!»
      • Nottolo, Gnuttelo
        Pipistrello
      • Nottolone
        Individuo grande e grosso e poco capace, anche chi e nottambulo
      • Novella
        Chiacchera, strullata, «ma che novelle dici?»
      • Nuvvelo
        Nuvolo
      • O te
        Un'invocazione, un'esortazione: «o te senti» «o te ... smettila!»
      • O te
        O tu, comunissimo come alo, citto
      • Ocio
        Papero
      • Ocio matto
        Persona preda di grande frenesia «Fuggiva come n'ocio matto!»
      • Ognere
        Ungere
      • O-gni
        O non gli
      • Ollo
        O'nlo/la/ «ollo chiamasti te?» «olla volesti comprare?» «olli dicesti di venire?»
      • Ollo O'n lo
        O, non lo
      • Omarino
        Uomo piccolo
      • Omo
        Uomo
      • Omomorto
        Attaccapanni
      • Onn'e
        O non e
      • Onto
        Unto
      • Oppio
        Pioppo
      • Opra
        Opera
      • Orcello
        Cantuccio di pane con crosta
      • Ordire
        Sistemare con le botte
      • Oriolo
        Orologio
      • Oriolo
        Orologio
      • Osmarrino
        Rosmarino. Anche Smarrino. «ho governato le nane co l'osmarrino cosi son belche 'mpillottate!»
      • Ovia
        O via
      • Ovo
        Uovo
      • Pacchia
        Situazione ottimale
      • Pacenzia
        Pazienza
      • Paciere
        Colui che fa far pace
      • Padella unta
        Donna che ha avuto molte storie
      • Paggio
        "posto o piaggia rivolta verso la tramontana (l'opposto ""solatio"")"
      • Palegro
        Erba rustica
      • Palloccoloso
        Noioso
      • Pampo
        Pane (vezzo per i bambini)
      • Panina
        Tipico dolce pasquale fatto con pasta di pane, zafferano e zibibbo
      • Pannuccia
        Grembiale
      • Pantellare
        Ansare, barcollare
      • Papecia
        Farfalla (notturna)
      • Papecia
        Farfalla notturna
      • Pappa e cena
        Dar dei punti a tutti anche al diavolo
      • Pappeta
        Mangiata
      • Paracqua
        Ombrello
      • Paracqua
        Ombrello parapioggia
      • Parere
        (le pecore) Controllare, custodire
      • Parino
        Detto come esclamazione significa sette volte coglione ma per lo piu viene usato per indicare compassione autelo parino, 'n lo vedi che 'nne sta ritto! (parola aretina doc)
      • Parolaio
        Chiaccherone, bugiardo
      • Pe' le buche
        Situazione di estrema difficolta o precarieta
      • Pecetta
        Cerotto, rimedio
      • Peglia
        L'involucro esterno spinoso delle castagne
      • Pellaio
        Persona sgradevole
      • Pene
        Pane
      • Penne maestre
        Modo di dire, Te le levo io le penne maestre
      • Penzare
        Far forza (per mandare fuori gli escrementi dal corpo)
      • Pequere
        Pecore
      • Pera
        Peto
      • Pescio
        Pesce
      • Petorsello
        Prezzemolo
      • Pettata
        Salita ripida
      • Pezzola
        Fazzoletto
      • Pianto
        Piantato «ho pianto l'ulivo»
      • Piantito
        Pavimento
      • Piccelo
        Il gambo con il quale i frutti sono attaccati all'albero o anche l'organo sessuale maschile soprattutto quando si parla di bambini piccoli
      • Piccia
        Coppia di ciliege
      • Picino
        Piccolo (molto usato)
      • Pieggiare
        Cercare di vedere qualcuno
      • Pienare
        Riempire
      • Pilla
        "Vaso di pietra che tenga o riceva acqua ""Pilla dell'acqua santa"""
      • Pillaccheroso
        Infangato
      • Pinottelo
        Pinolo
      • Pipa di cocco
        (A) molto bene, (a fagiolo)
      • Pisciacane
        Fiori gialli che somigliano a margherite
      • Pisciona
        Neonata
      • Pisticchiare
        Calpestare
      • Pistolleca
        Discorso lungo, noioso Diceria
      • Piticchiarsi
        Litigare, bisticciare, ripetutamente
      • Pittignino
        Pignolo
      • Piu indietro d'una martinicca
        "Non al passo con i tempi, la martinicca era la staffa che frenava le ruote posteriori del carro"
      • Piue
        Piu
      • Piuvigianguela
        Pioggerella fitta
      • Piuvischela
        Pioviscola
      • Poccia
        Mammella
      • Pocciare
        Succhiare
      • Pole
        Puo, un pole c'ha da fere
      • Pollezza
        Il broccolo delle rape
      • Polvarone
        Polverone, creare uno stato di confusione
      • Ponta
        Punta
      • Ponto
        Punto
      • Poppone
        Persona boriosa e piena di se
      • Poppone
        Melone chiamato anche «popone»
      • Porcaio
        Sudiciume
      • Porri
        Verruche
      • Portere per bocca
        Infamare
      • Pottona
        Spaccona, boriosa non intelligente
      • Poventa
        Riparo dal vento
      • Prace
        Spazio di terra tra due solchi
      • Praci
        Parti di campo, di orto, divise tra loro
      • Presciutto
        Prosciutto
      • Pricoloso
        Pericoloso
      • Pritina
        Contenitore di latta o coccio che riempito di brace coperta con cenere si attaccava allo scaldaletto nelle notti invernali
      • Proda
        Sponda, margine di una strada, orlo
      • Propio
        Proprio
      • Pruvista
        Provvista, scorta
      • Puccina
        Diminutivo di poccia, mammella
      • Puchino
        Pochino
      • Pulenda
        Polenta
      • Pulezze
        Rape
      • Pultricchio
        Fanghiglia «pisticchi nel pultricchio»
      • Pulenda
        Polenta
      • Punto
        Affatto, per niente, si usa nelle frasi negative
      • Puttanaio
        Disordine
      • Puzziderio
        Ingiuria, «quello e un puzziderio!». Cattivo odore
      • Qua ne oltra
        Nei paraggi
      • Quae
        Qua
      • Quala/O
        Quale
      • Quatrino
        Quattrino piccola moneta
      • Quela
        Quella
      • Quesumundeo
        Quasi che
      • Quistione
        Questione
      • Rivisolare Arvisolare
        Rivivere, avere nuova vitalita, risuscitare, dopo un periodo di depressione
      • Rizzare
        Alzare, costruire, fabbricare, quel muro l'han rizzato in du' giorni
      • Robba
        Roba
      • Rocchio
        Salsiccia
      • Roccio
        Un rotolo, grande quantita indefinita «un roccio d'acqua» e anche ingarbugliata «un roccio de cavi». Si dice anche «Arocciare»
      • Rocco
        Rocchio un rocco di salsiccia
      • Romanzina
        Ramanzina
      • Rombece
        Nota erba romice
      • Ronchiare
        Tagliare con la roncola. Spesso in tono minaccioso ed ultimativo: «Te ronchio!»
      • Ropa
        Grande quantita
      • Rosella
        Frutto del corbezzolo
      • Rosmarrino
        Ramerino
      • Rotto
        Rutto
      • Rubeca
        Moina,
      • Rugia
        Bruscolo, piccola parte di qualcosa. «Ho 'na rugia in un occhio!»
      • Rulla
        Ruzzola (famoso gioco, dove si lanciano forme di cacio)
      • Rullare
        Ruzzolare
      • Rumare o rumecare
        Mescolare o anche cercare
      • Rumere o rumechere
        Mescolare o anche cercare
      • Ruschia Rustia
        Frusta, scudiscio
      • Ruvvedo
        "Ruvido, riferito a persona: rustico, rozzo"
      • Ruzzare
        "Giocare, di bambini o, se adulti, in modo infantile e futile «Gli e preso il ruzzo!»"
      • Rabuschio
        Ragazzo, ragazzino
      • Racellare
        Rastrellare
      • Ragaggelo
        Erba che si mangia come insalata
      • Ragheno
        Ramarro
      • Ragia o ragina
        Patina
      • Rama
        Ramo
      • Ramaccione
        Schiaffo dato con il rovescio della mano. Anche Ramancione
      • Ramerino
        Rosmarrino
      • Rancico
        Rancido
      • Raponzelo
        Simile alla rapa si mangia come insalata
      • Rascello
        Rastrello
      • Raschio d'acqua
        Acquazzone
      • Raspere
        Riferito ad animale: rimuovere il terreno con le zampe riferito a cosa: irritare: «questi grispigneli raspeno la gola!»
      • Ravvisolare
        Resuscitare
      • Razzare
        Rasente veloce «quela machina m'ha razzato»
      • Regghia Reglia
        Fosso grande pieno d'acqua d'inverno
      • Renga
        Aringa
      • Resta
        Lisca, spina di pesce
      • Rezzo
        Arezzo
      • Ribere
        Rifare o non rifare qualcosa
      • Ricci
        Trucioli di legno
      • Rigatino
        Pancetta
      • Rigirio
        Rigiro, movimento sospetto
      • Rigovernare
        Ripulire la cucina. Mettere a posto
      • Rigovire
        Non ce la faccio a finire, «unn'arguvisco, o un rigovisco!»
      • Rigulizia
        Liquirizia
      • Rimpolpettare
        Rimproverare
      • Rinbriccicare
        Rabberciare, rassettare
      • Rinciancianire
        Rincoglionire
      • Rincincignare
        Sgualcire malamente
      • Rincriccare
        Effetto di una caduta o di un colpo forte. «so' tutto rincriccato!»
      • Rinsacchettare
        Rimettere dentro i pantaloni la camicia fuoriuscita
      • Rinsoprellare
        Mettere una cosa, o soldi uno sopra l'altro, rifare faccende gia concluse
      • Rintronato
        Poco capace di capire e orientarsi
      • Rinvercere
        Rivoltare, «te do un ramaccione te rinvercio!»
      • Rinvercio
        Rovescio contrario di dritto
      • Rinverzigolire
        Riacquistare forza e vigore
      • Rispicinire
        Rimpiccinire
      • Ritrose
        Ciuffo di capelli che non si piega al pettine
      • Saglire
        Salire
      • Sambudello
        Particolare salsiccia
      • Sansena
        Sansa, residuo della spremitura delle olive
      • Saracca
        Aringa, o altro pesce poco pregiato
      • Saraccata
        Batosta
      • Saracina
        Uva. L'uva e saracina quando comincia a maturare, a nereggiare.
      • Saregia
        Ciliegia
      • Sassata
        Batosta «Ha preso 'na sassata!»
      • Satollo
        Sazio
      • Sbaggela
        Altalena
      • Sbalenati
        Occhi sbalenati pieni di stupore
      • Sbangiolasse
        Dondolarsi
      • Sbeucchiare
        Sbevucchiare
      • Sbigiangulare
        Altalenarsi, Oscillare, Dondolare come l'altalena. «lo sbigiangulio de la corriera m'ha dato 'l mal de mare»
      • Sbilicarsi
        Sbellicarsi dalle risate
      • Sbilungone
        Spilungone
      • Sbioccolato
        Sporco di schizzi
      • Sboba
        Brodagla, disgustosa
      • Sbonzolato
        Sbracato, con la camicia, fuori dai pantaloni
      • Sbrinco
        Arzillo
      • Sbrindellare - Strimbellare
        Lacerare, strappare
      • Sbulinato
        Trasandato
      • Scacciata
        Schiacciata
      • Scaccino
        Sagrestano, aveva il compito di cacciare disturbatori e cani dalle chiese
      • Scaciare
        Andare via alla svelta, «scacia che qui ce sto io!»
      • Scafarda
        Teglia o scodella, recipiente largo.
      • Scafardata
        Grande quantita di roba da mangiare
      • Scaldaletto
        "Arnese di legno per scaldare il letto d'inverno al quale si attaccava la pritina, di struttura ricurva affinche la pritina non toccasse e quindi bruciasse le coperte"
      • Scaldino
        Si usava per scaldarsi le mani le gambe, il letto
      • Scalinare
        Indagare
      • Scaracchiare
        Emettere sputi, catarrosi, in modo rumoroso e disgustoso
      • Scarafelo
        Solletico
      • Scarogna
        Sfortuna, Scalogna
      • Scaroncicare
        Sbucciarsi, graffiarsi la pelle, «so' caduto di bicicletta e mi so' scaroncicato tutto!»
      • Scarpinare
        Togliersi di mezzo alla svelta Scaciare, Stecciare
      • Scaruffato
        Arruffato
      • Scaruzzicare
        Stuzzicare
      • Scatizzare
        Ravviare il fuoco, smoccolare i lumi, eccitare, stimolare, «ha scatizzato una lite che non finisce piu!»
      • Scatorciato
        Ridotto male, cadente a pezzi
      • Scavitolare
        Rovistare
      • Scazzata
        Vincere al gioco, ottenere qualcosa, casualmente, senza merito, spesso al biliardo
      • Schetela
        Scatola
      • Schiantolo
        Parte del grappolo di uva, staccato
      • Schicchignoso
        Schizzinoso
      • Schincio
        Camminare di sbieco
      • Schiribizzo
        Ghiribizzo
      • Schisciare
        Allontanarsi, allontanare via
      • Schjoppo
        Fucile
      • Sciabordaggine
        Balordaggine
      • Sciabordito
        Melenso, balordo
      • Sciagattare
        Strapazzare
      • Sciainato
        Malandato
      • Scialere
        Ansimare
      • Sciamannare
        Trattare senza cura
      • Sciamannato
        Sciatto, scomposto
      • Sciamera
        Pianta simile alla ginestra
      • Sciampannare
        Allargare malamente, Spargere in maldestramente
      • Sciapo
        Insipido, sciocco
      • Sciolta
        Diarrea
      • Sciocco
        Sciapo, non salato «la pasta e sciocca»
      • Scioncare scioncarsisciancare
        provocarsi una frattura
      • Scionco
        Sciancato, storpio
      • Sciormento
        Strazio. «Finira 'sto sciormento»
      • Scocciolare
        rompere
      • Scoccioleto
        Rotto, sconquassato
      • Scoccodare
        Verso delle galline, dopo che hanno fatto l'uovo, fare risate fragorose
      • Scompio
        Stiramento muscolare
      • Sconfiferare
        Non mi piace tanto non mi sconfinfera
      • Scorbellato
        Poco paziente
      • Scucchia
        Mento molto pronunciato
      • Scuffiare
        Sconfiggere, vincere al gioco. «e preso 'na scuffiata!!»
      • Sculato
        Fortunato, in modo particolare al gioco. Scivolare dalla parte posteriore «la moto me sculata e so vito per terra!»
      • Scurcino
        Piccola scure
      • Scusso
        Non annacquato, bere vino puro
      • Sdatto
        Scomposto, maldestro
      • Sdinerbare
        Snervare
      • Sdirinito
        Secco magro
      • Sdringolare
        Dondolare
      • Sdrucchiare
        Scivolare, sdrucciolare
      • Sdrucire
        Far pagare soldi contro voglia
      • Sembela
        Semola
      • Sento
        Segno
      • Sesso
        Sasso
      • Sfagiolare
        Piacere, andare a genio
      • Sfilarsi
        Rompersi la spina dorsale
      • Sgangeo
        Baraonda, caos
      • Sghincio
        Di sbieco, Sghimbescio, di striscio «M'e passato de Sghincio»
      • Sghinginnare
        Tentennare
      • Sgrullare
        Scrollare. «hai scrollato la tovaglia for da la finestra?»
      • Sgrullone
        Scrollone. Usato anche per il tempo «uno sgrullone d'acqua» o per il terremoto
      • Sguerguenza
        Mossa sconvenevole o azzardata, sgarbo. Movimento repentino «ha fatto 'na sgurguenza co la machina»
      • Sguillare
        Scivolare
      • Sguincio
        Come «Sghincio». Di sbieco, di striscio «M'ha preso de Sguincio»
      • Sguintro
        Magro
      • Si
        Se. «si ce guardi lo vedi»
      • Sicutera
        Ripetizione, basta con codesta sicutera
      • Sie
        Si
      • Simentare
        Seminare
      • Sinnoe
        Altrimenti
      • Sinsino
        Pizzico, goccetto, comunque di poca entita
      • Sirca
        Avaro
      • Sistola
        La canna per annaffiare (metonimia: in realta la sistola sarebbe solo l'ugello terminale)
      • Sleppa
        Cosa soprattutto lunga «Che sleppe de piedi che ci hai citto!» «Sleppa de pene»
      • Smarrino
        Rosmarino. Anche «L'Osmarrino»
      • Sministrare
        Manovrare, amministrare
      • Smoccolare
        Bestemmiare
      • Sollo
        Tenero, morbido, sofffice
      • Sorba
        Frutto simile alla nespola
      • Sorta
        Tipo
      • Spacenziarsi
        Perdere la pazienza
      • Spagliare
        Traboccare
      • Sparagio
        Asparago
      • Sparagnare
        Risparmiare
      • Sparagnino
        Tirchio Spilorcio
      • Spaucchiare
        Far sparire tutto, specie al gioco
      • Speccia
        Spicchio (piu propriamente per l'aglio)
      • Spegliere
        Togliere le castagne dal riccio spinoso
      • Spellegrirsi
        Diventare cittadini
      • Spepera
        Ragazza, vivace, chiaccherona
      • Spetezza
        Ragazza che parla troppo, con petulanza
      • Spiccicato
        Tale e quale
      • Spicinio
        Da spicinare, sbriciolare, tritare. Usanto anche per indicare una grande quantita di piccole cose.
      • Spicinire
        Impiccolire
      • Spineto
        Spinoso
      • Spiscianguelo
        Il gocciolare piano ma continuo
      • Spratichirsi
        Impratichirsi
      • Spulinare
        Levare ogni cosa, soprattutto al gioco
      • Spuzzidire
        Togliere il cattivo odore
      • Squacquarare
        Ridere forte con la bocca spalancata
      • Staccia
        Specie di vaglio per separare la crusca dalla farina
      • Stacciaia
        Donna di basso livello sociale «Urlava come 'na stacciaia!»
      • Stagnino
        Idraulico
      • Staia
        Misura di peso all'incirca pari a 20 kg
      • Stecce
        Stoppie
      • Stecciare
        Filare via velocemente. «Steccia che me dai noia!» «quela machina stecciava com'un razzo!»
      • Steccolare
        Rompere
      • Steglia
        Piccola scheggia
      • Stiacciare
        Schiacciare
      • Stiaffo
        Schiaffo
      • Stianto
        Schianto
      • Sticchestocche
        Soprannome di una persona che batte la esse impuntandosi
      • Stitico
        Persona poco sociale
      • Stolzare
        Cosa che scappa di mano , prendersi uno spavento, di soprassalto
      • Stolzo
        Sobbalzo
      • Stomachere
        Nauseare
      • Stommeco
        Stomaco
      • Stracanarsi
        Affaticarsi eccessivamente
      • Stracco
        Stanco
      • Stralocco
        Parola di troppo
      • Stregnere
        Stringere
      • Strimizzito
        Striminzito
      • Strincio
        Strappo
      • Stringhino
        Avaro
      • Strinto
        Stretto
      • Strolego/A
        Astrologo
      • Strolleco/A
        Zingaro/a
      • Stronare
        Sciupare un'indumento bruciacchiandolo, al fuoco, o con il ferro da stiro
      • Stronco
        "Stroncato, dopo uno sforzo: ""so' tutto stronco""!"
      • Stronfiare
        Sbuffare
      • Stroppiare
        Storpiare
      • Stroppio
        Storpio
      • Strovito
        Istruito
      • Strucinare
        Sciupare vestiti
      • Struffare
        Strofinare
      • Strullino
        Persona futile ed inaffidabile
      • Strullo
        Sciocco
      • Strunito
        Secco magro fino all'osso
      • Strutto
        Istruito
      • Succiola
        Castagna lessata, con la buccia
      • Sucena
        Susina
      • Suddecio
        Sudicio
      • Sugo
        Gusto, soddisfazione, «un'ce sugo a giocare con te, sei sculato!»
      • Summumolo
        Mucchio di roba
      • Sursino
        Goccetto
      • Sussare
        Vincere, fregare
      • Susse
        "Persona infida, subdola, di solito di poche parole (da ""Sus l'ebreo"" film antisemita degli anni '30)"
      • Suturno
        Persona che raramente apre bocca, quasi asociale
      • Sversato
        Sgraziato
      • Svineto
        Persona che e andata fuori di testa. Deriva dalla svinatura del vino o vinsanto
      • Taliano
        Italiano
      • Tangheno
        Tanghero
      • Tarabaralla, Tirabaralla
        "Poco male, ""tra un discorso e l'altro tarabaralla abbiamo fatto tardi"""
      • Tarpano
        Contadino Villano
      • Tatticone
        Individuo abile che con tattica ottiene cio che vuole
      • Taucco
        Persona che vale poco
      • Tecchio
        Sodo, grasso
      • Tegame
        Persona di poco valore
      • Tegnere o ategnere
        Attingere
      • Teje
        Te
      • Tentelloni
        Andare a tentoni
      • Tentennone
        Colui che risolve adagio e conclude poco
      • Tignoso
        Pignolo
      • Tincone
        Tonto
      • Togo Ganzo
        Dritto, Bravo, divertente, o, quando si apprezza qualcosa
      • Toh
        Consegnare con un certo impeto (tho piglia qui) tieni prendi qui
      • Tonfare
        Prendere a pugni Battere
      • Topini
        Gnocchi di patate
      • Topo
        Bischero, fesso
      • Torsolone
        Individuo, duro di mente
      • Tortoiata
        Gran botta data con bastone
      • Tossa
        Tosse
      • Tossicone
        Tosse rumorosa e continua
      • Traicche
        "Via in senso figurato ""Prese el su' traicche e se n'ando""!"
      • Trainella
        Piccolo peso che si trascina, discorso scherzoso
      • Tramestio
        Movimento rumoroso di piu persone
      • Trampellere
        Essere malfermo
      • Tramutere
        Travasare o trasformare
      • Trania
        "Lagna, cantilena ""M'ha fatto n'a trania che un finiva piu""!"
      • Trappiare
        Trapelare, filtrare
      • Trasciconi
        Strasciconi
      • Traspiggere
        Scalpicciare
      • Traventare
        Gettare forte, lanciare violentemente
      • Treggia
        Carro agricolo rudimentale
      • Tremoto
        Ragazzo vivace che non sta mai fermo
      • Trescone
        Ballo con frequente scambio di dama
      • Tribbiare
        "Trebbiare Anche ""mangiare voracemente"", con grande appetito"
      • Tribunale
        "Costi quanto un espressione: ""Citto me costi quanto un tribunale""!"
      • Triciolo
        Pezzetto minuscolo
      • Trimbello
        Lembo strappato
      • Trimbellone
        Come brinsellone, giovanotto grande e grosso, fannullone
      • Trimbellone
        Persona sporca, vestita di stracci
      • Triminere
        "Toccare continuamente con le mani Usato spesso in senso negativo ""Smetti de triminere quela robba che te 'nsuddeci tutto""! Cincischiare"
      • Trincata
        Grossa bevuta
      • Trippata
        Caduta rovinosa sulla pancia
      • Trippiedi
        Arnese di ferro con tre appoggi che serve per cuocere il cibo nel focolare o da appoggio per scaldare le pentole
      • Tritello
        "Cruschello, espressione, ""cadere nel tritello"", sbagliare di grosso"
      • Tritio
        (fare un) Ridurre in pezzi
      • Triturere
        Tritare, macinare
      • Troghelo
        Mangiatoia per maiali
      • Troglio
        Balbuziente
      • Troiaio
        Una schifezza
      • Tromba
        Il tubo per travasare il vino
      • Tronata
        Botta consistente, anche figurata «Che tronata!»
      • Tufone
        Cazzotto violento
      • Tul
        Nel
      • Tur un
        In un
      • Turbelo
        Non limpido, non trasparente, torbido
      • Tutto
        "Gioco, si preparano nove buche, piccole per terra, tre per fila, nella buca centrale si mettono tuti i soldi (la posta) poi si tira a turno da una certa distanza, con una palla pesante, possibilmente di ferro, vince tutto chi fa entrare la palla nella buca, piu difficile, quella con i soldi"
      • Tutto d'en chjocco
        Improvvisamente
      • Ucello
        Uccello
      • Udorare
        Odorare
      • Ugna Ogna
        Unghia
      • Ugnata
        Graffio
      • Ugnere Ognere
        Ungere
      • Ullo
        Non lo(un lo,la)
      • Un
        Non
      • Unguanno
        Quest'anno
      • Unsomma
        Insomma
      • Unvece
        Invece
      • Urcillino
        Orcellino
      • Urecchia
        Orecchia
      • Urtica
        Ortica
      • Usolare
        Guardare di nascosto
      • Usolone
        Noioso
      • Utriaca
        L'ha avuta. «l'utriaca» l'ha avuta la sua!
      • Valilonga
        Una delle vie della citta oggi via Cavour
      • Vecchelo
        Eccolo
      • Veccheme
        Eccomi
      • Vegghia
        Veglia
      • Venco
        Vinco
      • Ventino
        Moneta metallica da venti centesimi,da qui, un centino, un millino
      • Vento
        Vinto
      • Verone
        Il portico al piano superiore dove iniziano le scale esterne della casa colonica
      • Vettare Avettare
        Attraversare
      • Vetti
        Andai, (piu usato in Valdichiana)
      • Vicce
        Andarci «ho deciso de vicce»
      • Vien'oltra
        Vieni qui
      • Villan Colleffe
        Persona rozza, incivile
      • Vintricchio
        Ventre (piu propriamente per gli uccelli)
      • Vire
        Andare. «S'o vito a letto» (sono andato a letto)
      • Vire a parere, parare
        Scopo da raggiungere. Anche «Vire a parare». Es. «con cotesto discorso 'n do se voluto vire a parare?» (con codesta frase cosa intendi?)
      • Viulino
        Di color violetto e anche lo strumento musicale
      • Voialtri
        Voi
      • Vulsuto
        Voluto
      • Zaccherone
        Persona dalla vita disordinata, di solito donna «E' 'na zaccherona, sempre 'n giro». Persona sciatta
      • Zazzicare
        Armeggiare, trafficare
      • Zebedei
        I testicoli, non mi rompere gli zebedei
      • Zeppere
        Infilare a forza, spingere
      • Zicchina
        Gemma
      • Zighettare
        Punzecchiare
      • Zinghena
        Zingara
      • Zipelo
        Tappo di legno
      • Ziro
        Orcio per l'olio (vaso di terracotta)
      • Zullare
        Giocare, scherzare
      • Zurlo
        Zullo, Ruzzo
      • Zuzzurullone
        Zuzzerellone

    Continua a leggere

    Calendario anno giostresco

    Anno Giostresco2020 mese di gennaio 2021 Sabato 9 (secondo sabato del mese) dalle ore 18,00 “Cerimonia dell’Offerta del Cero al Beato Gregorio X” mese di febbraio 2021 Sabato 6 (primo sabato del mese) chiostro del Palazzo Comunale dalle ore 11,00 “Cerimonia...

    Continua a leggere

    Privacy policy

    PRIVACY POLICY I - INFORMAZIONI RELATIVE ALLA PRIVACY POLICY DEL SITO 1. In questa sezione sono contenute le informazioni relative alle modalità di gestione di Quartiere di Porta Crucifera in riferimento al trattamento dei dati degli utenti del...

    Continua a leggere

    Personaggi di Colcitrone ... e dintorni

    PERSONAGGI DI COLCITRONE … E DINTORNI A CURA DI BRUNO SALVINI SU RACCONTO DEL BABBO ANTONIO Questo prezioso materiale di ricordi lo dobbiamo alla cortesia dell’architetto Luciano Vaccaro, che per il tramite di Stefano Del Santo, architetto “di Quartiere”,...

    Continua a leggere

    La vita è bella

    la vita è bella Arezzo ... la città del film "Life is beautifull" il cinema ad Arezzo La vita è veramente bella ad Arezzo. Lo ha affermato, gridando al mondo la sua felicità, Roberto Benigni che nella Piazza Grande dove si disputa la Giostra del Saracino...

    Continua a leggere

    La cucina aretina

    Piatti tipici di Arezzo e Provincia Arezzo in tavola la cucina aretina Quando si pensa ad Arezzo e alla Toscana, ci si sofferma ovviamente sull'arte, sulla cultura, sulla storia, sui paesaggi incontaminati e selvaggi del territorio. Ma è bene ricordare...

    Continua a leggere

    Botteghina Rosso Verde

    Botteghina Rosso Verde ISTRUZIONI: Scegli la tessera che vuoi sottoscrivere e procedi alla conclusione dell'ordine. Puoi anche aggiungere altre tessere specificando su ciascuna di esse l'intestatario o i dati del socio se già tesserato. Puoi inoltre...

    Continua a leggere

    Copyright © 2019 Quartiere di Porta Crucifera. Tutti i diritti riservati. P.I. 92057120518
    Realizzazione grafica e dinamica Alberto Santini

    FOTOGRAFIE
    Alberto Santini e Maurizio Sbragi
    Collaborazione fotografica di Fotozoom
    Giovanni Folli - Claudio Paravani - Lorenzo Sestini - Fabrizio Casalini - Marco Rossi - Acciari Roberto

    .