Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Araldo rossoverde


Mercoledì, 13 Marzo 2013 15:29

Tripolino! A questo nome e per le sue vittorie, migliaia di colcitronesi hanno esultato e la nostra bandiera si è innalzata, tra gli anni Trenta e Cinquanta del secolo scorso. Nove volte, quando con Donatino quando con Arturo Vannozzi, ha recato in Colcitrone la "lancia d'oro", segnando nella storia il suo nome come quello di un vero campione.

Pure nel "campo" di Siena la sua abilità di "fantino gentiluomo" ha fatto gioire i popoli di quattro Contrade, dal 1932 al 1938, portando il Palio a Nicchio, Chiocciola, due volte nel Drago e due volte nella Lupa.
Oggi, cioè il 10 marzo scorso (2013), non poteva certo mancare la nostra insegna, recata da un giovane vessillifero e accompagnata dal Rettore, alla festa che nel suo paese natale di Pozzuolo Umbro è stata organizzata per festeggiare il suo centesimo compleanno.

Mercoledì, 13 Marzo 2013 15:22

Chissà quante volte avranno e abbiamo chiacchierato intorno al significato di Colcitrone, del toponimo, cioè, che identifica il nostro rione. Ebbene, è venuto il momento di fare chiarezza, stabilendo definitivamente che il nome deriva da un mestiere che, evidentemente, era nella zona particolarmente esercitato: il materassaio, i materassai, in latino culcitrones con suffisso plebeo in luogo di culcitrarii, come pelliones per pellarii.
Via Colcitrone può stare insomma in compagnia con Via Pellicceria e anche con Via Seteria. 

Mercoledì, 23 Gennaio 2013 17:49

Roberta Rossi Sodi, socia del nostro Quartiere e conosciuta anche come attrice della Compagnia del Polvarone, per la quale ha scritto e curato la regia della recente commedia in vernacolo aretino "Le Finestre sul Cortile", sarà premiata domani alle 16 nella Sala dei Grandi della Provincia di Arezzo.

La nostra Roberta ha vinto infatti nell'ambito del XIV Concorso Letterario Tagete, organizzato dall'Associazione degli Scrittori Aretini, nella sezione speciale "Racconti inediti" con la sua opera intitolata "Marisa".

Dopo le prime esibizioni in città la Compagnia del Polvarone comincia a portare il suo spettacolo in giro per l'Italia.
Sabato 12 saranno in Umbria e precisamente a Pistrino per la Rassegna di teatro amatoriale "Che spettacolo allo Smeraldo" in corso già da alcune settimane nella località umbra.

"Un sorriso in corsia" con questo slogan e una cartolina consegnata a tutti i degenti dell'Ospedale di Arezzo la Compagnia del Polvarone porta il suo spettacolo tra i pazienti del S.Donato.
Una bella idea del gruppo di teatro amatoriale di Colcitrone che ha fortemente voluto questa iniziativa e che ha trovato nella Direzione della Usl aretina un'entusiastica adesione.

Mercoledì, 21 Novembre 2012 11:28

Ancora un tutto esaurito per la Compagnia del Polvarone.
La nuova commedia in vernacolo aretino "Le Finestre sul cortile" funziona alla grande e riempie il grande salone del Circolo Artistico.
C'era grande attesa per rivedere il gruppo di Colcitrone con le annunciate piccole novità sul testo scritto da Roberta Sodi e le aspettative non sono andate deluse. Sul palco tutti si sono mossi con grande naturalezza e hanno dato il meglio di loro stessi.

La Compagnia del Polvarone torna sulla scena al Circolo Artistico. Domenica 18 novembre alle 17,30 nel salone grande dell'Artistico in Corso Italia 108 il gruppo di Colcitrone ripropone il suo spettacolo "Le finestre sul cortile".

La commedia in vernacolo aretino ha raccolto grandi consensi poco più di un mese fa alla sua prima al Teatro Mecenate e c'è molta curiosità per questa replica che presenta anche alcune novità rispetto al debutto. Si tratta di teatro spontaneo e quindi il lavoro è un po' sempre in divenire. Nelle prove il gruppo si confronta, si stimola e scaturiscono nuove idee che poi l'autrice Roberta Sodi armonizza e traduce in nuove opportunità di divertimento.
Ed è proprio il divertimento alla base del successo della Compagnia del Polvarone.

Lunedì, 05 Novembre 2012 12:34

... e la corrente è elettrica e la corrente è forte!!!!!

Ciao Lorenzo amico nostro!!!

Grande serata al Teatro Mecenate con la Compagnia del Polvarone che ha portato in scena il suo nuovo spettacolo "Le finestre sul cortile". C'era grande attesa per vedere questo nuovo lavoro scritto e diretto da Roberta Sodi, al debutto come autrice del testo e in regia, e poi per le new entry di volti molto conosciuti al Quartiere come Angiolino Cirinei, Cinzia Branchi, Marco Nappini e Andrea Lomarini nella parte del piccolo Tony, che era il figlio del Pacenzia (uno splendido Mario Francoia) e della Marietta (sempre grande Roberta Sodi).

Le finestre sul cortile è la nuova commedia della Compagnia del Polvarone, che verrà presentata al Teatro Mecenate alle ore 21 di sabato 29 settembre in una serata organizzata dal Club Kiwanis per raccogliere fondi per Casa Thevenin.

Si tratta di una commedia brillante in vernacolo aretino scritta da Roberta Sodi, che fa il suo debutto in questa sua nuova veste e che in merito ci ha detto: "Tutto si svolge in un vecchio cortile del centro storico sul finire degli anni '50.

Sabato, 22 Settembre 2012 10:39

Dopo il successo avuto nella passata stagione con "Il mistero della mutanda misteriosa", torna la Compagnia del Polvarone con un nuovo spettacolo di teatro spontaneo.
Molte sono le novità nel gruppo, i nuovi arrivi sono, come sempre, personaggi di Colcitrone : Angiolino Cirinei, Cinzia Branchi, Marco Nappini ed il piccolo Andrea Lomarini. Vanno ad aggiungersi agli altri attori che già facevano parte della Compagnia: Mario Francoia, Agostino Mazzi, Leonardo Fusai, Ivo Sodi e non certo per ultime le donne, già protagoniste del primo spettacolo: Marinella Dini, Lalla Turetti, Camilla Borgheresi, Lucilla Fardelli e Roberta Sodi, che, questa volta, si cimenta anche nel ruolo di autrice e regista.
Il nuovo lavoro è scritto e diretto da lei e si intitola "Le finestre sul cortile", una commedia comica, in vernacolo aretino ambientata nell'Arezzo degli anni cinquanta.

Pagina 24 di 27