Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Rassegna stampa 26 agosto 2019

26 Agosto 2019

Ecco la rassegna stampa di oggi lunedi 26 agosto con le principali notizie: l'estrazione delle carriere dai giornali della città e dal comunicato dell'Ente Giostra

Si è svolta questa mattina, domenica 25 agosto, alle ore 11, davanti al palazzo Comunale di Arezzo la Cerimonia di Estrazione delle Carriere valida per la 139esima edizione della Giostra del Saracino che si correrà domenica 1 settembre in Piazza Grande alle 17.00.
I paggetti dei quattro quartieri nell’ordine in cui si è corsa l’ultima edizione della Giostra hanno estratto il seguente ordine di carriere: Porta Crucifera, Porta Sant’Andrea, Porta del Foro, Porta Santo Spirito.
Da domani, lunedì 26 agosto e fino a giovedì 29 le prove dei giostratori di riserva e titolari a partire dalle 16:30 fino alle 19.30. Venerdì 30 agosto alle 17 ultime prove dei giostratori titolari prima della “Prova Generale” che si terrà alle 21.30 e che sarà corsa dai giostratori di riserva. Sabato 31 agosto dalle ore 11.30 in Piazza San Francesco si svolgerà invece la Bollatura dei Cavalli e l’investitura dei Giostratori.

CORRIERE DI AREZZO

Giostra: apre Porta Crucifera, poi Porta Sant'Andrea, Porta del Foro e Porta Santo Spirito. E' stato estratto, nel corso della cerimonia che si è tenuta davanti al Palazzo comunale di Arezzo, l'ordine delle carriere della 139esima edizione della Giostra del Saracino che si correrà domenica primo settembre. Da lunedì 26 agosto e fino a giovedì 29 le prove dei giostratori di riserva e titolari a partire dalle 16.30 fino alle 19.30. Venerdì 30 agosto alle 17 le ultime prove dei giostratori titolari prima della Prova generale che si terrà alle 21.30 e che sarà corsa dai giostratori di riserva. Sabato 31 agosto dalle 11.30 in piazza San Francesco si svolgerà la Bollatura dei cavalli e l'investitura dei giostratori.

 

LA NAZIONE

Arezzo, 26 agosto 2019 - Nel gran ballo delle carriere i quartieri si scambiano posizione a due a due, rispetto a giugno. Nella Giostra del 1° settembre apre infatti Porta Crucifera e la seguono Porta Sant’Andrea, Porta del Foro e Porta Santo Spirito. Invertiti, dunque, i primi due posti e i secondi due, rispetto all’edizione in notturna. Per i cultori della statistica l’ultima volta con questo ordine si è corso il 18 giugno 2005 con la vittoria di Porta del Foro dopo lo spareggio ‘fratricida’ tra Gabriele e Luca Veneri, da poco passato a Santo Spirito.

Con la stessa identica estrazione si è giostrato anche nell’edizione precedente, il 4 settembre 2004, e in quel caso fu la Colombina a trionfare con il quattro e quattr’otto di Farsetti e Veneri. Fu anche l’ultima vittoria del rettore Edo Gori, poi prematuramente scomparso nel marzo 2005. Ancora più clamorosa la coincidenza con la Giostra del settembre 2002 che ha in comune con quella di domenica la data, la dedica della lancia d’oro (a Leonardo da Vinci nei 450 anni dalla nascita, mentre quest’anno ricorre il cinquecentenario dalla morte) e l’estrazione.

I gialloblù, diciassette anni fa, trionfarono con il 4 di Gabriele Gamberi e il 5 in ultima carriera di Carlo Farsetti. Con Edo Gori, fratello dell’attuale rettore Ezio, che ha dunque vinto due lance su due con lo stesso sorteggio di domenica. Grazie all’eccellente lavoro di ricerca e catalogazione del sito www.corrergiostra.it si scopre che con quest’ordine si è corso otto volte: cinque le vittorie gialloblù, due di San Lorentino e una di Colcitrone, mentre Sant’Andrea è in attesa della prima gioia.

Per Porta Crucifera è la trentaquattresima estrazione da primi (con 9 vittorie), per Sant’Andrea la trentaseiesima da secondi (10 vinte), per Porta del Foro la ventinovestima da terzi (con 5 successi), mentre per Santo Spirito la trentaseiesima da ultimi in lizza con 12 lance d’oro, record di successi da una posizione nelle Giostre corse finora.

Numeri che servono a ingannare l’attesa per la prima sessione di prove in programma oggi pomeriggio: come si dice, con qualche ragione, ogni Saracino ha la sua storia e l’ordine delle carriere incide poco, a priori, sul risultato finale. Di certo c’è che tutti i giostratori dovranno osare: avere Santo Spirito all’ultimo posto, nonostante la defaillance di Elia Cicerchia nella sfida di giugno, non consente di fare troppi calcoli.

Il quartiere che ha dominato le ultime nove stagioni giostresche può anche cambiare la sua strategia a Giostra in corso. E quando in lizza scendono gli (ormai ex) Ragazzi Terribili tutto è possibile

 




Lascia un commento

** I commenti saranno pubblicati previa moderazione dell'amministratore del sito
** l'indirizzo email di provenienza verrà controllato



Articoli correlati